CCNL 2016-18

schede_ccnl_parte_comune
schede_ccnl_parte_scuola_fw
schede_ccnl_parte_economica

Ultime Notizie

NOMINE IN RUOLO: OPERAZIONI A RILENTO, GRADUATORIE A RISCHIO  “L’Italia viaggia a velocità diverse anche per le assunzioni a tempo indeterminato dei docenti, creando iniquità di trattamento e negando una cattedra fissa a migliaia di colleghi”. È quanto afNOMINE IN RUOLO: OPERAZIONI A RILENTO, GRADUATORIE A RISCHIO “L’Italia viaggia a velocità diverse anche per le assunzioni a tempo indeterminato dei docenti, creando iniquità di trattamento e negando una cattedra fissa a migliaia di colleghi”. È quanto af
Fondi Mof, togliere il vincolo di destinazioneFondi Mof, togliere il vincolo di destinazione
Gilda al Miur: spiegare ai dirigenti che non possono sospendere i docentiGilda al Miur: spiegare ai dirigenti che non possono sospendere i docenti
Docenti ammessi al Fit in ruolo prima degli insegnanti delle GaeDocenti ammessi al Fit in ruolo prima degli insegnanti delle Gae

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

MOBILITÀ 2018/19, SI VA VERSO UNA CONFERMA DEL CONTRATTO VIGENTE? PER LA GILDA SAREBBE DI NUOVO NO!
Mobilità
Resoconto incontro tra OO.SS. e Amministrazione sul CCNI inerente la Mobilità
20 novembre 2017 ore 15 sede MIUR

 

L'incontro si è svolto alla presenza del Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, Dott.ssa Rosa De Pasquale, della Dott.ssa Novelli, del Dott. Ponticelli e del Dott. Molitierno.
La Dott.ssa De Pasquale ha comunicato che è intenzione della Ministra proporre alle OO.SS. una proroga di un anno del CCNI sulla Mobilità sottoscritto da Amministrazione, Cgil, Cisl, Uil e Snals poichè i tempi per un nuovo contratto non ci sono a fronte della necessaria apertura del nuovo CCNL, all'interno del quale sarà possibile trattare nuove regole sulla mobilità anche se, ha ricordato, il CCNL non potrebbe essere difforme dalle indicazioni date dalla Legge 107/15.


Alcune sigle sindacali firmatarie del CCNI dello scorso anno (che hanno definito un buon contratto) hanno cercato di proporre piccole modifiche su punti che hanno dimostrato malfunzionamenti (si pensi all'applicazione errata dell'algoritmo per l'assegnazione dei perdenti posto, al problema delle quote stabilite per la mobilità nei Licei Musicali, al passaggio di cattedra degli educatori, ecc.).

La Dott.ssa Novelli ha ribadito che si possono operare miglioramenti solo nella parte applicativa del contratto, nell'ordinanza, ma non è possibile invece riformulare il contenuto del CCNI poiché si aprirebbe una nuova sequenza contrattuale sulla mobilità con tempi lunghi ed esito incerto.

In particolare ha dichiarato l'indisponibilità dell'Amministrazione a rivedere le quote stabilite dalla legge per le immissioni in ruolo e la mobilità.
La delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti ha ricordato al tavolo la mancata sottoscrizione del CCNI dello scorso anno perché ritiene inaccettabili i passaggi relativi alla chiamata diretta, alla mancanza della fase comunale nei trasferimenti e alla restrizione operata nella scelta delle scuole.

La delegazione FGU-Gilda Degli Insegnanti conferma pertanto il suo disaccordo sui contenuti citati del CCNI.
L'Amministrazione, che confidava in una rapidissima conclusione dell'accordo in serata, ha accettato di fissare un nuovo (e definitivo?) incontro per lunedì 4 dicembre dopo aver preso visione delle eventuali proposte di modifica dell'O.M. fatte dalle OO.SS.

Roma, 29 novembre 2017
La Delegazione della FGU-Gilda-Unams

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon