IN EVIDENZA - ESTATE 2020

Utilizzazioni_e_Assegnazioni_provvisorie_2020_21

SPECIALE CONCORSI 2020

azioni_legali_bonetti_gilda_2020

Ultime Notizie

CONCORSO STRAORDINARIO, RINVIARLO SAREBBE SCELTA DI BUON SENSO
CONCORSO STRAORDINARIO, RINVIARLO SAREBBE SCELTA DI BUON SENSO
Dopo la crisi Covid: occhi e coscienze aperti
Dopo la crisi Covid: occhi e coscienze aperti
Corso intensivo in preparazione al Concorso Straordinario classi A 24- A 25 (Inglese)
Corso intensivo in preparazione al Concorso Straordinario classi A 24- A 25 (Inglese)
Circolare interministeriale del Ministero della Salute e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 4 settembre 2020, n. 13 - Indicazioni operative relative alle procedure di competenza del dirigente scolastico
Circolare interministeriale del Ministero della Salute e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 4 settembre 2020, n. 13 - Indicazioni operative relative alle procedure di competenza del dirigente scolastico

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

Spazio Precari
Fase nazionale stabilizzazione, domande on line dal 28 luglio al 14 agosto
Spazio Precari

 Nell'incontro tra l'Amministrazione e le OOSS con all'odg il "Piano straordinario di assunzioni" previsto dalla Legge 107/2015 sono state fornite dal MIUR alcune indicazioni di massima sulle procedure che saranno adottate.

Non è previsto alcun confronto con le OOSS rappresentative che non sia la semplice informazione successiva: si applica pedissequamente la norma.

Nei prossimi giorni sarà emanato un DDG e pubblicato un "Avviso" in Gazzetta Ufficiale, probabilmente la prossima settimana, con il bando del "Piano straordinario di assunzioni".
Il numero totale di assunzioni, compresa la fase del turn-over, è di 102.734
Gli aspiranti docenti dovranno produrre una domanda volontaria tramite istanze-online (POLIS), dove si troveranno anche le istruzioni per la compilazione, dal 28 luglio 2015 alle ore 14.00 del 14 agosto 2015.
La domanda è volontaria e chi non la invia sarà escluso dal Piano straordinario di assunzioni, ma l'Amministrazione non è stata in grado di chiarire quale sarà la conseguenza sulla GAE.
Di fronte alle numerose richieste di chiarimento delle OOSS, e della nostra delegazione in particolare, l'Amministrazione ha dato le seguenti indicazioni:
- non è possibile, perché non previsto dalla Legge 107/2015 fare compensazioni né provinciali né interprovinciali perché i posti residuati saranno utilizzati per la fase nazionale (questo nonostante la nostra delegazione abbia insistito fortemente presentando tutte le criticità di questa situazione);
- chi è inserito con riserva per provvedimento del giudice non definitivo non partecipa alle procedure di assunzione nazionali; lo stesso per chi è già di ruolo;
- sarà fatta una richiesta all'ufficio legislativo per le riserve ai sensi della Legge 68/99 che al momento non sono ancora state prese in considerazione per le assunzioni nazionali;
- coloro che presentano la domanda sono obbligati ad indicare la priorità su tutte le province anche se in esse non c'è la graduatoria di riferimento;
- l'aspirante docente che ha presentato la domanda per le fasi B e C in tutte le province, avendo prima scelto tra GM e GAE e tra posto comune sostegno sarà assunto sulla base del punteggio più alto;
- chi è presente in più graduatorie non potrà scegliere la preferita per l'assunzione, ma sarà il sistema a individuare nell'ordine delle provincia scelte quella che ha il punteggio più alto a scorrimento;
- chi non accetta la proposta di assunzione, qualunque sia la provincia o la graduatoria, perde la possibilità di essere assunto su tutte le graduatorie;
- rimane aperto il problema di chi non fa la domanda volontaria o rifiuta la proposta di assunzione e rimane nelle GAE; quale sarà la sua sorte? le GAE saranno soppresse anche se rimangono coloro che hanno rinunciato?
- nel Piano straordinario prima vengono assunti tutti i docenti del concorso 2012, poi si passa alle GAE;
- la fase A del Piano straordinario è provinciale, mentre le fasi B e C sono nazionali.

Ancora molta confusione invece sulla questione della mobilità per il 2016/17 per la quale l'Amministrazione rimanda ai prossimi incontri.

La nostra delegazione ha chiesto che oltre agli elenchi provinciali di chi sta ancora nelle GAE il MIUR fornisca alle OOSS anche gli elenchi del concorso 2012.

 
Precari, vittoria FGU: prima sentenza stabilizzazione dopo Corte Giustizia UE
Spazio Precari

tribunale_napoliDopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea del 26 novembre scorso, oggi il tribunale di Napoli ha decretato la stabilizzazione delle tre insegnanti precarie (Raffaella Mascolo, Alba Forni e Immacolata Racca) che, grazie all´intervento della Federazione Gilda-Unams, sono riuscite a portare la loro causa all´attenzione dei giudici comunitari.

La sentenza emessa dal Foro di Napoli dispone l´assunzione a tempo indeterminato a partire dal primo giorno del 37esimo mese di servizio (in ottemperanza alla norma comunitaria che vieta la reiterazione dei contratti a tempo determinato oltre i 36 mesi, ndr) e riconosce il risarcimento del danno per i periodi di interruzione del lavoro intercorsi dal 36esimo mese fino all´effettiva immissione in ruolo. Riconosciuto anche il diritto alla ricostruzione di carriera. Il tribunale di Napoli ha inoltre condannato il Miur a pagare le spese legali sostenute dalla Federazione Gilda-Unams. Roma, 21 gennaio 2015 Ufficio stampa Gilda Insegnanti

 
PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE DI ISTITUTO, NOTA ESPLICATIVA DEL MIUR
Spazio Precari

Con la nota prot.n. 8861 del 5 settembre 2014 il Miur ha fornito chiarimenti in merito all'utilizzo delle funzionalità del sistema informativo per la diffusione delle graduatorie d’istituto agli aspiranti interessati.
Queste sono le fasi operative sul sistema SIDI e il sistema di comunicazioni tra uffici provinciali e scuole (e viceversa) illustrate nella nota:
1. la scuola acquisisce il numero di modelli A1 e A2 pervenuti, tramite l'apposita funzione SIDI di acquisizione domande pervenute;
2. la scuola, tramite la funzione SIDI di acquisizione/aggiornamento posizione, acquisisce le domande (modelli A1 e A2) presentate dagli aspiranti in formato cartaceo. Inoltre si accerta che il modello B presentato da ciascun aspirante tramite le istanze online sia presente a sistema sullo stesso identificativo della domanda. Dopo aver completato le attività, comunica il completamento tramite la funzione SIDI di convalida delle operazioni effettuate relativamente alla fase di acquisizione domande;
3. l'ufficio provinciale, dopo essersi assicurato che tutte le scuole della provincia abbiano acquisito le domande (l'operazione, da fare tramite la funzione SIDI di interrogazione dello stato avanzamento lavori può anche essere fatta per fascia e ordine scuola) ed aver eventualmente effettuato la convalida delle scuole inadempienti, prenota le graduatorie provvisorie con la funzione stampe;
4. il giorno successivo, ad esito positivo della graduatoria richiesta, l'ufficio provinciale comunica alle scuole che le graduatorie provvisorie sono state prodotte, indicando fascia e ordine scuola per cui questo è avvenuto;
5. l'esito positivo della procedura di formazione graduatorie abilita automaticamente gli aspiranti alla funzione POLIS "Graduatorie d'istituto del personale docente ed educativo", in particolare alla sola visualizzazione dei punteggi per la fascia e l'ordine scuola corrispondente alla graduatoria prodotta; la riga della graduatoria sarà colorata in rosso se provvisoria, in verde se definitiva. Eventuali righe grigie stanno a significare che le scuole stanno ancora lavorando all’acquisizione/aggiornamento delle domande e nessuna graduatoria è stata ancora prodotta. Potrebbe anche significare che l'ufficio ha prenotato le graduatorie provvisorie ma le stesse non sono ancora state prodotte;
6. L'ufficio provinciale prosegue prenotando, sempre con la funzione stampe, la "diffusione telematica" che avrà come effetto quello di popolare una banca dati da cui ciascuna scuola potrà, ad esito positivo dell'elaborazione, estrarre le graduatorie di interesse;
7. il giorno successivo, ad esito positivo della diffusione richiesta, l'ufficio provinciale comunica alle scuole che le graduatorie provvisorie sono state diffuse e le invita a scaricare gli appositi file attraverso la funzione di diffusione telematica e a pubblicarle sul proprio sito informatico;
8. tale operazione abilita gli aspiranti alla consultazione anche delle posizioni in graduatoria tramite la funzione POLIS "Graduatorie d'istituto del personale docente ed educativo";
9. la scuola accede alla funzione della diffusione telematica e scarica il file di interesse indicando il proprio codice valido per l'a.s. 2014/15 avendo cura di scegliere l'opzione che tiene conto delle tutela della privacy degli aspiranti docenti;
10. la scuola pubblica la graduatoria sul proprio sito internet e comunica agli aspiranti supplenti l'avvenuta pubblicazione delle graduatorie provvisorie e stabilisce la data limite entro la quale sarà possibile presentare reclamo;
11. la scuola riceve i reclami e, ove ritenuti validi, acquisisce le opportune rettifiche al sistema informativo, utilizzando la stessa funzione SIDI di acquisizione/aggiornamento posizione utilizzata per la trasmissione iniziale delle domande o la funzione di acquisizione sedi o rettifica sedi nel caso in cui ilproblema riguardi il modello B. Al terminedelleattivitàeffettua laconvalida delle operazioni effettuate relativa alla fase di esame dei reclami;
12. l'ufficio e la scuola procedono replicando le operazioni dal punto 3 in avanti per la produzione e pubblicazione delle graduatorie definitive.


La nota precisa, infine, che per ragioni connesse al rispetto della tempistica di avvio dell'anno, il Miur può anche decidere di effettuare operazioni massive, con la prenotazione forzata delle graduatorie, senza la verifica della convalida delle operazioni da parte delle scuole. In questo caso le scuole dovranno adeguarsi alla tempistica proposta dall'Amministrazione Centrale.

Attachments:
Download this file (8861.pdf)8861.pdf
 
GRADUATORIE DI ISTITUTO, NOTA DI CHIARIMENTI MIUR
Spazio Precari

Ai Direttori generali degli  Uffici scolastici regionali

LORO SEDI

Oggetto: Graduatorie di Istituto

 

Giungono a questo dipartimento quesiti e segnalazioni in merito a difformità nella valutazione dei titoli inerenti la I e la II fascia delle graduatorie di istituto. Nel rammentare che le tabelle di valutazione dei titoli allegate al Decreto del ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 15 maggio 2014, n. 308 non sono sovrapponibili, e che dunque è necessario, per ogni graduatoria, fare riferimento alla rispettiva tabella, si forniscono le seguenti precisazioni, con preghiera di una sollecita trasmissione agli Ambiti territoriali e alle istituzioni scolastiche, responsabili della procedura, affinché procedano alle eventuali necessarie correzioni anche preventivamente rispetto a possibili reclami.

  1. 1. Seconda fascia delle graduatorie di istituto.
  2. Si ribadisce che l’inserimento nella graduatoria di merito del concorso bandito con DDG 24 settembre 2012, n. 82 non è titolo valido per l’inserimento nella II fascia delle graduatorie di istituto.
  3. L’inserimento nella graduatoria di merito del concorso bandito con DDG 24 settembre 2012, n. 82 va invece valutato, nell’ambito della II fascia GI, ai sensi del punto D.2 della tabella di valutazione, come dalla stessa chiaramente esplicitato. L’attribuzione dei 3 punti è limitata alla presenza nella graduatoria di merito in relazione alla specifica classe di concorso o allo specifico posto.
  4. Le certificazioni linguistiche presentate devono essere valutate, in ragione di una per ciascuna lingua straniera. Si prende in considerazione la certificazione di livello più elevato conseguita in ciascuna lingua straniera. Si ricorda a tal fine che la procedura consente di rettificare manualmente a SIDI i punteggi parziali proposti dal sistema.
  5. Il diploma magistrale è stato riconosciuto quale abilitazione, e va dunque valutato ai sensi del punto D.2 della tabella. L’attribuzione di ulteriori punteggi ai sensi del punto D.1, relativamente alla scuola primaria o dell’infanzia, è limitata, come esplicitato dalla nota 4, a lauree almeno quadriennali. Non possono pertanto essere valutati ulteriori diplomi o lauree triennali. Sono ovviamente fatti salvi i casi espressamente indicati nella predetta nota 4, con riferimento alla scuola secondaria. Si ricorda che il titolo di studio che costituisce titolo di accesso all’insegnamento non va valutato in quanto considerato come abilitazione. Sono da valutarsi, dunque, esclusivamente ulteriori titoli di studio.
  6. Ai candidati inseriti nella graduatoria di merito del concorso bandito con D.D.G. N. 82 del 24.9.2012 relativo alla scuola primaria che hanno superato la prova obbligatoria, scritta e orale, per l’accertamento della conoscenza della lingua inglese, inseriti a domanda nelle graduatorie di istituto di II fascia, sono attribuibili, qualora ne abbiano fatto domanda, le supplenze sull’insegnamento della lingua inglese. Gli aspiranti in possesso del predetto requisito, che non ne abbiano segnalato il possesso nella domanda, stante la mancanza di tempestive e univoche indicazioni, qualora interessati possono produrre reclamo all’atto della pubblicazione delle graduatorie provvisorie e ottenere il riconoscimento della predetta possibilità.
  7. Gli aspiranti inseriti nelle graduatorie di istituto di II fascia in possesso di una seconda laurea in Scienze della formazione primaria, hanno diritto a una valutazione del secondo titolo acquisito da condurre in analogia con quando disposto per ciò che concerne le scuole di specializzazione per l’insegnamento secondario, ai sensi del punto A.4) lettera d) della tabella (punti 6).
  8. Si ricorda, ai fini dell’inserimento nelle graduatorie di II fascia, la validità delle abilitazioni comunque conseguite per ambiti e a cascata, secondo quanto esplicitato nella nota dipartimentale avente per oggetto: “Relazione tra il Tirocinio Formativo Attivo e le c.d. “abilitazioni verticali”, “a cascata” o, comunque, appartenenti ad ambiti disciplinari – Valutazione dei titoli relativi ai diplomi di abilitazione”, pubblicata nel sito di questo Ministero: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/85cf93b5-9f16-4f83-bf20-bb2b0058509a/avviso_tfa.pdf
  9. Quanto ai titoli di servizio, si ricorda che:
    1. La tabella di II fascia non prevede la valutazione delle “altre attività di insegnamento”;
    2. uno stesso servizio non è valutabile due volte, come servizio specifico e aspecifico;
    3. non sono valutabili i servizi prestati per l’insegnamento della religione cattolica né per le attività alternative;
    4. il servizio prestato nei percorsi di istruzione e formazione professionale di cui al punto B.3 lettera f) della tabella è da valutarsi a prescindere dalla tipologia contrattuale, in analogia con quanto disposto per le istituzioni scolastiche paritarie al punto D19 della tabella B d9i valutazione dei titoli di III fascia.

9          Il punto D.7 della Tabella si applica al personale diplomato limitatamente ai Diplomi di Perfezionamento di durata annuale (corrispondente a 1500 ore e 60 crediti), con esame finale, coerente con gli insegnamenti ai quali si riferisce la graduatoria.

 

Graduatorie di istituto di III fascia

  1. Il punto C.3 della Tabella si applica al personale diplomato limitatamente ai Diplomi di Perfezionamento di durata annuale (corrispondente a 1500 ore e 60 crediti), con esame finale, coerente con gli insegnamenti ai quali si riferisce la graduatoria.

 

per IL DIRETTORE GENERALE

IL Dirigente Ufficio I

Gildo De Angelis

 

 

 

 
IMMISSIONI IN RUOLO, ISTRUZIONI OPERATIVE
Spazio Precari

assuntiIl Miur ha emanato in data odierna le note prot. n. 7955 (Docenti) e n. 7957 (ATA) con la quale comunica che è in corso di emanazione il DPR di autorizzazione alla stipula di contratti a tempo indeterminato per l´a.s. 2014/15, per un contingente di 28.781 unità di personale docente ed educativo, di cui 13.342 riservato alla copertura di posti di sostegno e 4.599 unità di personale ATA.

 

Nel frattempo sono divulgate ufficialmente anche le tabelle analitiche, ATA e Docenti, da noi già pubblicate, che evidenziano, per ciascuna provincia e per tutti i gradi di scuola la ripartizione del numero massimo di assunzioni da effettuare. Diramate, infine, le istruzioni operative in ordine alle modalità di conferimento delle nomine (allegato A).

Spostata al 1° settembre la data ultima entro la quale completare le operazioni, in quanto il 31 agosto è festivo.

Le graduatorie valide per le assunzioni a tempo indeterminato sono quelle relative al concorso per esami e titoli indetto con D.D.G. 24 settembre 2012 n. 82 e alle graduatorie ad esaurimento di cui all´art. 1, comma 605, lett. c) della legge 27 dicembre 2006, n.296.

I posti disponibili vanno ripartiti al 50% tra le due diverse graduatorie, senza possibilità di recupero dei posti eventualmente assegnati alle graduatorie ad esaurimento negli anni precedenti. È previsto lo scorrimento delle graduatorie degli idonei del concorso 2012 qualora i vincitori siano in numero inferiore rispetto al 50% dei posti assegnati al concorso.

È estesa anche agli aspiranti inseriti nelle graduatorie di merito del concorso 2012 la possibilità di inserimento negli elenchi aggiuntivi del sostegno.

In particolare, possono presentare domanda di inserimento, qualora non già presenti: - gli aspiranti inseriti nelle graduatorie di merito dei concorsi 1990 e 1999 che non siano state caducate dal concorso 2012, che abbiano conseguito il titolo di specializzazione sul sostegno successivamente ai termini previsti dai rispettivi bandi concorsuali, ovvero che non lo abbiano dichiarato; - gli aspiranti inseriti nelle graduatorie di merito del concorso 2012 che abbiano conseguito il titolo di specializzazione sul sostegno successivamente ai termini previsti dal bando concorsuale, ovvero che non lo abbiano dichiarato.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 30