IN EVIDENZA - ESTATE 2020

Utilizzazioni_e_Assegnazioni_provvisorie_2020_21

SPECIALE CONCORSI 2020

azioni_legali_bonetti_gilda_2020

Ultime Notizie

CONCORSO STRAORDINARIO, RINVIARLO SAREBBE SCELTA DI BUON SENSO
CONCORSO STRAORDINARIO, RINVIARLO SAREBBE SCELTA DI BUON SENSO
Dopo la crisi Covid: occhi e coscienze aperti
Dopo la crisi Covid: occhi e coscienze aperti
Corso intensivo in preparazione al Concorso Straordinario classi A 24- A 25 (Inglese)
Corso intensivo in preparazione al Concorso Straordinario classi A 24- A 25 (Inglese)
Circolare interministeriale del Ministero della Salute e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 4 settembre 2020, n. 13 - Indicazioni operative relative alle procedure di competenza del dirigente scolastico
Circolare interministeriale del Ministero della Salute e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 4 settembre 2020, n. 13 - Indicazioni operative relative alle procedure di competenza del dirigente scolastico

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

Spazio Precari
II CICLO TFA, 147.000 ASPIRANTI. TUTTI I DATI PER REGIONE
Spazio Precari
 Pubblichiamo la tabella dei candidati TFA regione per regione e la tabella con le date e i numeri delle prove selettive per i TFA.concorso
Attachments:
Download this file (candidati.pdf)candidati.pdf
Download this file (numeri.pdf)numeri.pdf
 
GRADUATORIE DI ISTITUTO, IL MODELLO B DISPONIBILE ON LINE DAL 4 LUGLIO AL 4 AGOSTO
Spazio Precari

Il MIUR, con nota 1692 del 26 giugno 2014, comunica che il modello B per la scelta delle scuole in cui inserirsi in graduatoria sarà disponibile sulla piattaforma Istanze On Line da venerdì 4 luglio 2014, ore 9, sino a lunedì 4 agosto, ore 14.

Il MIUR metterà a disposizione dell'utenza, nel periodo di presentazione dell'istanza,  il numero verde 800.844.999, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 18.30

Attachments:
Download this file (prot1692_14.pdf)prot1692_14.pdf
 
TFA 2° ciclo, DECRETO MINISTERIALE N. 487 DEL 20/06/2014
Spazio Precari
Con decreto n. 487 del 20 giugno 2014 il Miur stabilisce i criteri per lo svolgimento delle prove di accesso al TFA II ciclo per l´a.a. 2014/15.

 

Il test preliminare, che avrà lo stesso contenuto su tutto il territorio nazionale per ciascuna classe di abilitazione, è costituito da 60 domande a risposta chiusa con 4 opzioni di risposta, una sola delle quali è corretta. Nello specifico, il test consta di:

- cinquanta domande destinate a verificare le conoscenze disciplinari relative alle materie oggetto di insegnamento di ciascuna classe di concorso;

- dieci domande per verificare il possesso delle necessarie abilità linguistiche nell´ambito della competenza dell´italiano.


Il test preliminare ha la durata di centoventi minuti. La risposta corretta vale 0.5 punti, la mancata o errata risposta 0 punti, senza penalizzazioni. La prova si intende superata al raggiungimento di 21/30.

Con riferimento agli accorpamenti di cui al dm 312/2014 (25A/28A, 29A/30A, 31A/32A, 43A/50A, 45A/46/A e relativi sottocodici), il test è suddiviso in due parti:

a) la prima parte, che ha una durata pari a 100 minuti, è costituita, per ciascuno degli accorpamenti, da 40 quesiti diretti ad accertare la conoscenza degli aspetti fondamentali e comuni delle discipline accorpate e da 10 quesiti diretti ad accertare il possesso delle necessarie abilità linguistiche nell´ambito della competenza dell´italiano;

b) la seconda parte, che ha una durata pari a 20 minuti, è costituita da 10 quesiti diretti ad accertare le conoscenze disciplinari specifiche di ciascuna delle classi di concorso ricomprese nell´accorpamento, alle cui prove i candidati hanno chiesto di partecipare.
La votazione attribuita al test preliminare relativo a ciascuna classe di concorso è costituita dalla somma dei punteggi conseguiti nella prima e nella seconda parte della prova medesima.

Nel caso di 25A e 28A (ambito disciplinare 1) i candidati svolgono la prima parte comune all´accorpamento secondo quanto previsto dalla lettera a), e una seconda parte comune all´ambito disciplinare 1 secondo quanto disposto dalla lettera b), fermo restando la facoltà di sottoporsi, ove iscritti, alle prove relative ad altre classi di concorso inserite nell´accorpamento.

Per gli ambiti disciplinari 2, 3, 4 e 5 (classi 29A/30A, 31A/32A, 43A/50A, 45A/46A) gli atenei predispongono prove di accesso scritte e orali comuni per ciascuno degli ambiti disciplinari e strutturano percorsi in modo da garantire sia la comune acquisizione delle competenze didattiche disciplinari e sia lo svolgimento di periodi di tirocinio nelle scuole secondarie di I e di II grado.

Non sono previste batterie di esercitazione nè una banca dati pubblica dei test preliminari. I test preliminari con l´indicazione delle risposte corrette sono pubblicati, in data successiva all´espletamento delle prove, sul sito del Cineca.

 
GAE, ENTRO IL18 LUGLIO SCIOGLIMENTO RISERVA, INSERIMENTO TITOLO SOSTEGNO E RICHIESTA BENEFICI L. 104/92 O 68/99
Spazio Precari

Il MIUR ha pubblicato il Decreto Ministeriale n. 486 del 20 giugno 2014, con il quale si dispone che, entro la data del 18 luglio 2014, tramite la piattaforma informatica Istanze On Line, sarà possibile:

 - sciogliere la riserva nell'inserimento nelle Graduatorie ad Esaurimento (es.: in seguito a conseguimento della Laurea in Scienze della formazione primaria)

 - dichiarare il titolo di specializzazione nel sostegno

 - dichiarare il titolo di inserimento nelle quote dei riservisti di cui alla Legge 68/1999

 

In allegato anche i facsimile di domanda.

 
GRADUATORIE DI ISTITUTO ULTERIORI (TARDIVI) CHIARIMENTI DEL MIUR
Spazio Precari

Riceviamo solo ora e pubblichiamo in allegato la nota MIUR 2170 datata venerdì 20 giugno 2014, in cui, tra le altre cose, si legge che:

 

1) I docenti in possesso del diploma Isef non possono far valere come altro titolo Laurea Quadriennale in Scienze Motorie

2) In II fascia non è necessario elencare i titoli artistici musicali già valutati nel precedente triennio per la III fascia. Rimane ferma l'indicazione obbligatoria del punteggio attribuito

3) I servizi di II fascia, differentemente dalla valutazione dei servizi di III fascia, non possono essere fatti valere per il medesimo anno scolastico come specifico su una classe di concorso e come aspecifici per altre classi di concorso. Pertanto l'aspirante deve optare a quale classe di concorso attribuirli.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 30