IN EVIDENZA - ESTATE 2020

Utilizzazioni_e_Assegnazioni_provvisorie_2020_21

SPECIALE CONCORSI 2020

azioni_legali_bonetti_gilda_2020

Ultime Notizie

CONCORSO STRAORDINARIO, RINVIARLO SAREBBE SCELTA DI BUON SENSO
CONCORSO STRAORDINARIO, RINVIARLO SAREBBE SCELTA DI BUON SENSO
Dopo la crisi Covid: occhi e coscienze aperti
Dopo la crisi Covid: occhi e coscienze aperti
Corso intensivo in preparazione al Concorso Straordinario classi A 24- A 25 (Inglese)
Corso intensivo in preparazione al Concorso Straordinario classi A 24- A 25 (Inglese)
Circolare interministeriale del Ministero della Salute e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 4 settembre 2020, n. 13 - Indicazioni operative relative alle procedure di competenza del dirigente scolastico
Circolare interministeriale del Ministero della Salute e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 4 settembre 2020, n. 13 - Indicazioni operative relative alle procedure di competenza del dirigente scolastico

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

DOCENTI SCUOLE SUPERIORI-AVVOCATI Compatibilita’ con l’esercizio della professione forense
Ufficio Legale

avvocatoProt.n.4/2010 Roma li 4 giugno 2010

 

DOCENTI SCUOLE SUPERIORI-AVVOCATI

 

Compatibilita'con l'esercizio della professione forense

G.L.FOGGIA, ORDINANZA 25 maggio 2010

 

Il G.L.del Foro di Foggia, dott.ssa Quitadamo, ha ribadito il carattere derogatorio del comma 4 dell'art. 3 del R.D. 1578/1933, rispetto agli ingiusti limiti imposti nella richiesta all'esercizio della professione forense fatta da un dirigente scolastico ad un docente.
Difatti, nel caso specifico, la dirigente della scuola, compulsata dall'Ufficio scolastico provinciale di Foggia, ha preteso che il docente si impegnasse a non patrocinare cause contro la pubblica amministrazione e, nello specifico, l'amministrazione scolastica.


Detta limitazione, apparsa immediatamente pregiudizievole, è stata impugnata, in via cautelare, dal docente il quale si è visto riconosciute le proprie ragioni, considerato che:"l'art. 3 del R.D.L. n.1548/1933 nonché l'art. 33 Cost. dal cui tenore si evince il carattere speciale del regime di compatibilità con gli incarichi giudiziari, cui sono soggetti gli insegnanti avvocati....la non applicazione delle disposizioni di cui all'art.1, commi 56, 56 bis e 57 della L.662/1996- nessuna modifica ha apportato alla peculiare disciplina dei rapporti tra pubblica amministrazione scolastica e docenti-avvocati... il rapporto di impiego non può incidere sull'insegnamento né sulla libertà richiesta dall'esercizio della professione forense...".
La decisione in questione è nel solco di una recente giurisprudenza favorevole alle ragioni dei docenti e della tutela dei diritti di libertà e di uguaglianza, sanciti dagli artt. 3 e 33 della Costituzione.


FEDERAZIONE GILDA-UNAMS
UFFICIO LEGALE


F.to Tommaso de Grandis

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon