#LABUONASCUOLA, INCONTRO SINDACATI-MIUR: GILDA PROCLAMA STATO DI AGITAZIONE

 ministro-giannini"Siamo profondamente insoddisfatti dell'incontro avuto oggi con il ministro Giannini, domani proclameremo lo stato di agitazione e avvieremo, come da prassi, il tentativo di conciliazione con il Governo per il rinnovo del contratto". E' quanto dichiara Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, commentando l'incontro avvenuto oggi pomeriggio al Miur con il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini.

"Abbiamo ribadito la nostra netta contrarietà rispetto al piano La Buona Scuola, sottolineando – spiega Di Meglio – che materie come gli stipendi e l'orario di servizio non sono di competenza del legislatore e che, invece, esigono un confronto serio con i sindacati, perchè rappresentano oggetto di trattativa sindacale.

 


 

Inoltre, abbiamo rimarcato il nostro totale dissenso verso l'abolizione degli scatti di anzianità e la nostra posizione totalmente critica riguardo l'istituzione di una carriera basata sugli scatti di competenz,a perchè il merito dei docenti non si individua con sistemi improvvisati come quello proposto dal progetto di riforma. Per fare la buona scuola – conclude il coordinatore della Gilda – servono risorse economiche e nel Rapporto del Governo non c'è un euro da investire, ma soltanto tagli".

Roma, 12 novembre 2014