GPS: troppi errori, rispettare i diritti.

 

Dalle nostre sedi locali ci è giunto un vero e proprio bombardamento di segnalazioni di errori nelle graduatorie GPS, errori che mettono a rischio il diritto degli aspiranti a ricevere una nomina in base alla corretta posizione in graduatoria, invece accade che molti punteggi siano errati o addirittra vi siano immotivate esclusioni dalla graduatoria.

Gli errori e le esclusioni sono particolarmente gravi in quanto quest’anno le graduatorie GPS oltre che per le nomine di supplenza saranno utilizzate anche per la procedura finalizzata all’immissione in ruolo.

Alcuni uffici scolastici regionali hanno riferito di essere intervenute presso il Ministero per segnalare che gli errori derivano da un malfunzionamento del sistema informatico.

Il Coordinatore Nazionale della FGU- GILDA, Di Meglio, ha affermato che “tutti condividiamo l’obiettivo di arrivare al 1 settembre con gli insegnanti al loro posto, ma non possiamo accettare che la fretta ed algoritmi sbagliati incidano pesantemente sulla vita ed i diritti delle singole persone.

Chiediamo un intervento urgente del Ministero al fine di garantire che le nomine si svolgano nel rispetto delle legittime aspettative di tutti, questa è la priorità che non può essere subordinata a tempi incompatibili con la realtà.

Meglio qualche giorno in più, rispetto al 1 settembre, che aprire un contenzioso tanto vasto quanto ingiusto.