Contratti e Norme

CONTRATTO AREE A RISCHIO 2015/16, INCONTRO AL MIUR

Resoconto incontro MIUR-OOSS
del 2 febbraio 2017

 

Il giorno 2 febbraio 2017, presso la direzione bilancio del MIUR, si sono incontrate la delegazione di parte pubblica e le OOSS rappresentative per la contrattazione sul seguente odg:

sottoscrizione definitiva del Contratto integrativo aree a rischio con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica a.s. 2015/2016.
Il direttore, dott. Greco, ha comunicato alle OOSS che l'ipotesi di CCNI aree a rischio per l'a.s. 2015/2016, siglata il 18 febbraio 2016, ha superato tutti i controlli previsti dalla legge ed è quindi possibile sottoscrivere in via definitiva il CCNI.
La FGU-Gilda degli Insegnanti, e le altre OOSS, hanno protestato per la lentezza dell'iter a causa del quale i docenti riceveranno la retribuzione per le attività svolte in ritardo di ben oltre un anno dalla prestazione professionale fornita. Chiedono al MIUR di farsi interprete presso gli organi di controllo affinché, in futuro, la procedura sia più spedita e i docenti possano essere retribuiti a conclusione del lavoro svolto.
Allo stesso modo chiedono informazioni sullo stato dell'arte dell'iter degli organi di controllo del MOF 2016/2017 onde evitare anche in questo settore i ritardi delle aree a rischio.

L'Amministrazione segnala che gli organi di controllo hanno sollevato rilievi in merito alla quantificazione totale del MOF (ricostruzione storica del fondo MOF) e alla necessità di un decreto di costituzione del fondo, ma che le spiegazioni fornite dal MIUR e l'emanazione del decreto siano stati esaurienti e che ora si possa procedere celermente.
Il ritardo coinvolge anche l'accordo sui fondi dell'art. 86 per i comandati dell'a.s. 2013/2014 per il quale l'Amministrazione ritiene ora soddisfatti i rilievi degli organi di controllo.
Le OOSS hanno sollecitato una nota di chiarimento e la formalizzazione della ridefinizione dei parametri del MOF per gli incarichi specifici degli ATA affinché la contrattazione d'istituto possa procedere utilizzando tutte le somme disponibili.
A margine dell'incontro la FGU-Gilda degli Insegnanti ha chiesto alcuni chiarimenti in merito alla assegnazione dei 500 euro della card al personale educativo, dopo la sentenza che ha imposto al MIUR di includere questo personale nel numero dei beneficiari. L'Amministrazione ha precisato che per l'a.s. 2015/2016 ono state corrisposte tramite cedolino le somme della card come disposto dalle sentenze, ma che per il 2016/2017, non essendo inseriti nel DPCM gli educatori, nessuna somma è stata accreditata a loro favore sulla piattaforma della carta dei docenti. Le OOSS hanno vivacemente protestato e garantito che proseguiranno nell'azione legale.
La FGU-Gilda degli Insegnanti ha segnalato le difficoltà incontrate dai docenti per l'utilizzo della card, in particolare il numero limitato di esercenti presente nella piattaforma.

Ha chiesto inoltre se un buono (voucher) prodotto dal docente sulla piattaforma della card può essere annullato. L'Amministrazione ha precisato che il buono può essere annullato dallo stesso docente, recuperando la somma nel borsellino elettronico, solo se non è stato vidimato dall'esercente.

Per quanto riguarda il numero degli esercenti presenti in piattaforma l'Amministrazione sta cercando di superare le difficoltà presentate dalla procedura (in particolare il codice ADECO prevalente) per implementare attraverso convenzioni l'offerta della card.
Riguardo alla richiesta delle OOSS sulla tempistica con la quale il MIUR riverserà, come ogni anno, sui POS delle scuole i fondi incamerati a fine 2016, l'Amministrazione ha confermato che i fondi non sono ancora stati trasmessi dal MEF, ma che verranno interamente ricaricati sui POS delle scuole appena saranno nella disponibilità del ministero.

La delegazione FGU-Gilda degli Insegnanti

Contratto integrativo aree a rischio con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica

Resoconto incontro MIUR-OOSS
del 18 febbraio 2016

 

Il giorno 18 febbraio, presso la direzione bilancio del MIUR, si sono incontrate la delegazione di parte pubblica e le OOSS rappresentative per la contrattazione sul seguente odg:

contratto integrativo aree a rischio con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica.


Il direttore, dott. Greco, ha proposto di mantenere i parametri già utilizzati per l'a.s. 2014/2015 per suddividere la somma di euro 18.458.933,00 (lordo stato) tra le regioni.
Ha inoltre informato che per lo scorso a.s. si sono realizzate economie pari a euro 367.194,14., fornendo alle OOSS il dato a livello regionale.


L'ipotesi di CCNI sarà accompagnata dalla circolare con la quale si informano gli UUSSRR dell'avvenuta sottoscrizione nella quale si segnalerà la creazione del portale www.areearischio.it che dovrebbe semplificare le operazioni per le scuole nella fase di raccolta delle progettazione e rendere più efficiente il compito delle commissioni regionali per il finanziamento.
Le OOSS rappresentative hanno sottoscritto l'ipotesi di CCNI.
A margine dell'incontro le OOSS hanno chiesto informazioni riguardo ad alcune problematiche aperte, in particolare:
- le assegnazioni alle scuole dei fondi dell'alternanza scuola-lavoro sono già state effettuate dalla direzione bilancio;
- l'emissione del 15/02 non ha coperto tutti gli stipendi arretrati dei precari, l'Amministrazione è impegnata a individuare le partite scoperte e a sanarle visto che ci sono le disponibilità;
- l'Amministrazione si è impegnata ad un confronto con le OOSS per risolvere i problemi di procedura che ancora creano disservizio nel pagamento degli stipendi ai precari;

La delegazione FGU-Gilda degli Insegnanti

Incontro MIUR - Intesa sulla distribuzione del MOF 2014/2015

Ieri pomeriggio si è tenuto presso il MIUR, Direzione bilancio, un incontro per la discussione preparatoria all'intesa sulla distribuzione del MOF 2014/2015 alle scuole.

L'intento è di far avere alle scuole e alle rsu (e ai collegi docenti) all'inizio di settembre le cifre sulle quali programmare le attività retribuite per il 2014/2015. Le OOSS hanno chiesto di rimodulare le cifre tra aa.ss. 2014/2015 e 2015/2016, intervenendo sui 4/12 e sugli 8/12, in questo modo l'a.s. 2014/2015 (quello che ha subito il maggior taglio per il recupero degli scatti 2012) non verrebbe penalizzato. Infatti la cifra a disposizione per ogni a.s. diventa di circa 650ml di euro. L'operazione è la stessa che abbiamo già fatto sul recupero scatti 2011. La prossima riunione è fissata per mercoledì prossimo quando l'Amministrazione presenterà un'ipotesi di intesa sulla distribuzione del MOF.

A margine della riunione la Direzione bilancio ha comunicato che ha avviato la rilevazione nelle scuole che hanno pagato la doppia indennità al DSGA (ci sono 3.247.000 euro per l’assenza del DSGA titolare nell'a.s. 2013/2014) e per l’indennità di bi-trilinguismo (ci sono per il 75.000 euro per il 2013/2014). NB. Ieri il Cdm ha approvato il CCNL sul recupero scatti 2012 e sulle posizioni economiche ATA, è quindi imminente la firma definitiva all'ARAN. La Delegazione

INCONTRO AL MIUR SU CONTRATTAZIONE AREE A RISCHIO EDUCATIVO E ASSEGNAZIONE MOF 2014/15

Resoconto incontro MIUR e OOSS del 16 settembre 2014
Questo pomeriggio si è svolto l'incontro tra le OOSS e il MIUR (Direzione ex-bilancio e Direzione studente), durante l'incontro si sono trattati gli argomenti all'odg.:
  •  - firma ipotesi CCNI sui criteri e parametri di attribuzione delle risorse per le scuole in aree a rischio educativo, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica a.s. 2014/15;
  •  - informativa sulle economie complessive aa. ss. precedenti.

L'Amministrazione, rappresentata dal nuovo direttore, dott. Jacopo Greco, ha presentato l'ipotesi di CCNI sulle aree a rischio, che è stata firmata dalle OOSS (in allegato il testo e le cifre ripartite per regioni).
Le OOSS hanno chiesto una nota di accompagnamento nella quale ricordare che le somme del CCNI possono sommarsi con quelle destinate al contrasto della dispersione scolastica stanziate dal DM Carrozza.
L'Amministrazione ha fornito alle delegazioni sindacali il riparto del MOF per l'anno scolastico 204/15 per il calcolo delle somme che nei prossimi giorni saranno assegnate alle scuole insieme con il programma annuale (in allegato: intesa 7 agosto 2014 MOF as 2014/2015 con valori rapportati ai dati SIDI di cui all'informativa prevista dall'art 8 della stessa intesa e comprensivi dei punti di erogazione contabilizzati).
Le OOSS hanno sollevato la problematica dell'avvio dei CPIA, per i quali sono stati segnalati ritardi da parte dell'Amministrazione.

E' stata richiesta una riunione urgente con le Direzioni interessate.
La Direzione ex-bilancio ha presentato un monitoraggio delle economie MOF derivanti da diversi capitoli, tra i quali la pratica sportiva, per un ammontare di circa 11 milioni di euro. E' stato anche comunicato che i fondi per il pagamento della pratica sportiva 2013/14 sono stati messi sui POS delle scuole.
Le OOSS hanno chiesto ulteriori accertamenti sulle cifre, in particolare quelle degli aa.ss. precedenti, e, in attesa di questi approfondimenti, si è convenuto di rinviare la discussione circa la destinazione delle economie alla prossima riunione.

 

La delegazione FGU-Gilda