Spazio Precari

Precari, Consiglio di Stato ribadisce che la Carta 500 euro spetta anche ai precari

sentenza bonus 500 euroCard del docente, accolto il ricorso presentato da centinaia di precari aderenti allo Snadir, sindacato degli insegnanti di religione che fa parte della Federazione Gilda-Unams

A beneficiare della Card del docente, strumento utilizzato per accedere alle attività di aggiornamento e formazione obbligatoria, devono essere anche gli insegnanti a tempo determinato e non soltanto quelli assunti con contratto a tempo indeterminato. Nel negarla ai precari, dunque, il ministero dell’Istruzione ha violato i principi fondamentali di non discriminazione, uguaglianza, parità di trattamento e ragionevolezza riconosciuti e garantiti a livello europeo, internazionale e nazionale, e leso il principio di buon andamento della Pubblica Amministrazione. 

Leggi tutto: Precari, Consiglio di Stato ribadisce che la Carta 500 euro spetta anche ai precari

NUOVO CONCORSO STEM 2022 - domande su Istanze On Line entro il 15 marzo 2022

Pubblicato in GU il decreto di riapertura dei termini di partecipazione alle procedure concorsuali relative al concorso per le discipline STEM (classi di concorso A020 – Fisica, A026 – Matematica, A027 – Matematica e Fisica, A028 – Matematica e Scienze, A041 – Scienze e tecnologie informatiche) in linea con quanto già previsto nel decreto sostegni bis.
 I posti da destinare al concorso sono 1.685, suddivisi secondo la tabella allegata al decreto in GU.

Sarà possibile presentare domanda dalle ore 9.00 del 2 marzo e fino alle 23.59 del 15 marzo 2022, attraverso le istanze on line

Leggi tutto: NUOVO CONCORSO STEM 2022 - domande su Istanze On Line entro il 15 marzo 2022

Aggiornamento GAE, domande dal 21 marzo al 4 aprile

<-- Vai alla Pagina dedicata del Ministero Istruzione

Il personale scolastico ed educativo potrà presentare le domande di aggiornamento delle Graduatorie a esaurimento (GAE)  dal 21 marzo al 4 aprile 2022. A fissare tempistica e modalità per l'inoltro delle istanze è il decreto 60/2022 firmato dal ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

Nessun nuovo inserimento, né modifiche alle tabelle di valutazione dei titoli, sono contemplati nel provvedimento emanato da viale Trastevere, che sostanzialmente ricalca le disposizioni già stabilite per i precedenti aggiornamenti triennali delle graduatorie.  

Le domande potranno essere inviate esclusivamente attraverso “Istanze on Line (POLIS)” (accesso solo tramite SPID). 

Sarà possibile richiedere:

- la permanenza e/o l’aggiornamento del punteggio con cui è inserito in graduatoria;
- il reinserimento in graduatoria, con il recupero del punteggio maturato all’atto della cancellazione per non aver presentato domanda di permanenza e/o aggiornamento nei bienni/trienni precedenti;
- la conferma dell’iscrizione con riserva o lo scioglimento della stessa;
- il trasferimento da una provincia ad un’altra nella quale verrà collocato, per ciascuna delle graduatorie di inclusione, anche con riserva, nella corrispondente fascia di appartenenza con il punteggio spettante, eventualmente aggiornato a seguito di contestuale richiesta.