NUOVO CONCORSO STEM 2022 - domande su Istanze On Line entro il 15 marzo 2022

Pubblicato in GU il decreto di riapertura dei termini di partecipazione alle procedure concorsuali relative al concorso per le discipline STEM (classi di concorso A020 – Fisica, A026 – Matematica, A027 – Matematica e Fisica, A028 – Matematica e Scienze, A041 – Scienze e tecnologie informatiche) in linea con quanto già previsto nel decreto sostegni bis.
 I posti da destinare al concorso sono 1.685, suddivisi secondo la tabella allegata al decreto in GU.

Sarà possibile presentare domanda dalle ore 9.00 del 2 marzo e fino alle 23.59 del 15 marzo 2022, attraverso le istanze on line

Per la partecipazione è richiesto il pagamento di un contributo di segreteria pari a 10 euro per ciascuna delle procedure per cui si concorre.
Il pagamento deve essere effettuato  tramite BONIFICO BANCARIO sul conto intestato a:  

SEZIONE DI TESORERIA 348 Roma  -  succursale
IT 33D 01000 03245 348 0 13 2407 03    
con la causale  CONCORSO ORDINARIO STEM -   il nome della Regione  cui si concorre ,  la Classe di concorso – nome e cognome – codice fiscale del candidato e dichiarato al momento  al momento  della presentazione della domanda online

oppure attraverso  il sistema   - PAGO IN RETE  -   e il cui link sarà reso disponibile all’interno della  - PIATTAFORMA CONCORSI E PROCEDURE  SELETTIVE --  nella sezione dedicata  cui accedere   dall’indirizzo https://pagoinrete.pubblica.istruzione.it/Pars2Client-user

È possibile presentare istanza di partecipazione in un’unica regione per una sola classe d concorso, distintamente per la scuola secondaria di primo e secondo grado, mediante la presentazione di un’unica domanda. 
 I requisiti di partecipazione sono gli stessi previsti nei precedenti concorsi: laurea  congiunta ai 24 CFU o abilitazione anche in altra classe di concorso o grado. 
La novità è stata introdotta da un emendamento (1.99) al Decreto Milleproroghe appena approvato, il quale prevede che “Al fine di garantire le immissioni in ruolo da graduatoria di concorso, la graduatoria di cui all’articolo 59, comma 17, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, è integrata, nel limite delle autorizzazioni di spesa previste a legislazione vigente, con i candidati risultati idonei".