Sostegno

NOTA MIUR 7591 SU CORSI RICONVERSIONE SU SOSTEGNO: termine domande 31/10/2012

Il MIUR prevede di formare un numero di docenti, che può oscillare da 1240 a 1550 unità.
Possono fare richiesta:
- I docenti in posizione di esubero nelle classi di concorso A075 - A076 - C555 - C999
- I docenti appartenenti alla Tabella C in base all'entità dell'esubero su scala regionale, in base all'entità
dell'esubero come da schema allegato. (AlI. 1)
- In subordine i docenti appartenenti alle classi di concorso in esubero.

Leggi tutto: NOTA MIUR 7591 SU CORSI RICONVERSIONE SU SOSTEGNO: termine domande 31/10/2012

RICONVERSIONE SU SOSTEGNO: IN ARRIVO CORSI PER UN MASSIMO DI 1.550 DOCENTI IN TUTTA ITALIA

inversioneNella giornata di ieri si è svolto un incontro al MIUR col Dott. Piscitelli per definire i criteri per l' ammissione ai corsi di riconversione sul sostegno del personale docente in esubero, oppure appartenente a classi di concorso o tipologie di posti con esubero provinciale.
Il Dott. Piscitelli ha informato le OO.SS. che in questa tornata sarà possibile attivare 31 corsi - di cui almeno 1 in ciascuna delle 18 Regioni - con un numero di 40/50 partecipanti, per cui gli ammessi potranno oscillare fra 1.240 e 1.550.
Inoltre, il rappresentante dell' Amministrazione ha precisato che le domande di partecipazione saranno volontarie e che non si terrà conto delle disponibilità a partecipare dichiarate all' atto del monitoraggio effettuato nei mesi scorsi: pertanto chi ha interesse a frequentare i suddetti corsi di riconversione dovrà presentare la domanda attestando di appartenere a classi di concorso o tipologie di posti in esubero nella provincia di titolarità, oppure di essere essi stessi in esubero, in quanto trasferiti d' ufficio o a domanda condizionata in altra istituzione scolastica.

Leggi tutto: RICONVERSIONE SU SOSTEGNO: IN ARRIVO CORSI PER UN MASSIMO DI 1.550 DOCENTI IN TUTTA ITALIA

ORE DI SOSTEGNO - CONSIGLIO DI STATO 24 marzo 2010

 

Giustizia è fatta !

La Federazione Gilda-Unams di Foggia ha vinto una battaglia di civiltà che, insieme a 64 genitori di disabili della provincia di Foggia, ha portato, caparbiamente, a termine in Consiglio di Stato, impugnando un’ infelice decisione dei giudici del TAR di Bari.

I Giudici di Palazzo Spada, condividendo le ragioni dei ricorrenti e quanto sul punto disposto anche dalla Corte Costituzionale, hanno esplicitamente disposto che le ore di sostegno possono essere concesse in deroga, in conformità alla motivazione del grado di inabilità accertato dalla ASL competente.

 

Leggi tutto: ORE DI SOSTEGNO - CONSIGLIO DI STATO 24 marzo 2010

USP BARI: IL DOCENTE DI SOSTEGNO NON PUO FARE DA TAPPABUCHI

L'Ufficio Scolastico Provinciale di Bari, rifacendosi alle linee guida ministeriali, stabilite nella nota prot. n.4274 del 04.08.2009, scrive che la funzione professionale del docente di sostegno è quella di garantire la fruizione del diritto all'istruzione degli alunni portatori
di handicap, favorendone il processo d'integrazione. Ne discende, dunque, che utilizzare tale insegnante per effettuare supplenze, oltre a costituire inadempimento contrattuale, comporta innegabilmente anche l'illecita preclusione di un diritto costituzionalmente
garantito, ai danni dell'alunno disabile affidatogli.