Ufficio Legale

Le sanzioni disciplinari previste dal decreto Brunetta non si applicano ai docenti.

tribunale-di-potenza-esternoSanzioni disciplinari, La Gilda vince ancora! Il decreto Brunetta non si applica ai docenti: per gli insegnanti i dirigenti scolastici non possono andare oltre la censura

E dunque, la sospensione dal servizio inflitta al docente dal dirigente scolastico è nulla per violazione del principio di legalità.

Lo ha stabilito il Giudice del lavoro di Potenza con una sentenza depositata il 4 ottobre scorso (590/2013) accogliendo un ricorso patrocinato dalla Gilda degli Insegnanti di Potenza.

La pronuncia fa il paio con la sentenza del Tribunale di Torino (1434/2013) con la quale il giudice ha spiegato all'amministrazione che i dirigenti scolastici non hanno titolo ad irrogare ai docenti sanzioni disciplinari oltre la soglia della censura.

LA QUESTIONE DEL PRECARIATO SCOLASTICO SARÀ PORTATA ALLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA

In data 27.03.13 è stata discussa la questione di pregiudizialità costituzionale di ben cinque ordinanze sollevate dal Tribunale di Trento, tre dal Tribunale di Roma e due dal Tribunale di Lamezia Terme sulla questione del precariato scolastico.
La Corte ha ascoltato ben sei avvocati compresa l'Avvocatura Generale dello Stato.

Leggi tutto: LA QUESTIONE DEL PRECARIATO SCOLASTICO SARÀ PORTATA ALLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA

SCUOLA, L'ASSENZA PER ESAMI CLINICI NON VA AUTORIZZATA

Tribunale-Lagonegro-150x150Scuola, l'assenza per esami clinici non va autorizzata

E' nulla la sanzione disciplinare non prevista ed inflitta e in carenza di contraddittorio

I docenti hanno diritto di assentarsi per sottoporsi ad esami clinici utilizzando le assenze per malattia. E dunque, quando ne hanno bisogno, possono fruire di tali assenze senza la preventiva autorizzazione del dirigente scolastico, semplicemente comunicando l'assenza prima dell'inizio delle lezioni. Pertanto, è nulla la sanzione disciplinare inflitta al docente che fruisca di tale diritto nei termini suindicati.

E in ogni caso è nulla qualsiasi sanzione disciplinare che non sia espressamente prevista dalla legge per la categoria specifica dei docenti. Così come pure la sanzione inflitta senza che al docente sia stata data la possibilità di difendersi. Così ha deciso il Giudice del lavoro di Lagonegro, Arturo Avolio, che ha accolto il ricorso presentato da una docente, ingiustamente punita da un dirigente scolastico e condannando l'amministrazione anche al pagamento delle spese legali (sentenza n.91/2013 depositata il 16 gennaio scorso).

Leggi tutto: SCUOLA, L'ASSENZA PER ESAMI CLINICI NON VA AUTORIZZATA

VERONA, GIUDICE CONDANNA DIRIGENTE A PAGARE AI DOCENTI LE ORE DEL CORSO SULLA SICUREZZA

divieto.fwCon sentenza n. 46/11, il Tribunale di Verona - Sezione Lavoro, nella persona del Giudice dott. Antonio Gesumunno, ha condannato il dirigente scolastico di un Istituto Comprensivo a pagare la somma di 197,28 euro a ciascun docente, oltre a interessi legali dalla maturazione del credito sino al saldo ed 800 euro di spese di lite, per avere disposto la frequenza di un corso di formazione sulla sicurezza "al di fuori dell'orario di insegnamento".