CCNL 2016-18

schede_ccnl_parte_comune
schede_ccnl_parte_scuola_fw
schede_ccnl_parte_economica

Ultime Notizie

EMERGENZA PRECARI, REPORT INCONTRO DEL 12 MARZO AL MIUREMERGENZA PRECARI, REPORT INCONTRO DEL 12 MARZO AL MIUR
EDUCAZIONE CIVICA, GILDA ILLUSTRA PROPOSTE IN 7^ COMMISSIONE CAMERAEDUCAZIONE CIVICA, GILDA ILLUSTRA PROPOSTE IN 7^ COMMISSIONE CAMERA
Mobilità scuola 2019/2020, le date per le domandeMobilità scuola 2019/2020, le date per le domande
Indizione Concorsi per titoli per l'accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili professionali dell'Area A e B del personale ATA. Informativa del 5 marzo 2019Indizione Concorsi per titoli per l'accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili professionali dell'Area A e B del personale ATA. Informativa del 5 marzo 2019

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

ATA
TAVOLO TECNICO AL MIUR - 14 APRILE 2015
ATA

TAVOLO TECNICO MIUR

 

Si è tenuto nella mattinata odierna, presso la sede del Miur, il tavolo tecnico fra la Dir. Gen. Risorse Umane e Finanziarie e le OO.SS. per un confronto avente all’o.d.g. i seguenti argomenti:

Residui attivi e passivi;

Sperimentazione pagamento supplenze;

Aggiornamento sui pagamenti in corso.

Presenti per l’Amministrazione il Direttore Generale, Dott. Greco e la Dott.ssa Busceti.

Residui attivi e passivi:

Il Dott. Greco, ha informato le OO.SS. che il Ministero intende effettuare una rilevazione finalizzata ad avere elementi di informazione più specifici sulla reale entità dei residui attivi e passivi delle scuole, ivi comprese le eventuali economie derivanti da fondi assegnati con vincolo di destinazione.

Con tale operazione, che partirà già dalla prossima settimana, l’amm.ne intende avere un quando completo sui reali fabbisogni. In tal senso è stata predisposta una scheda riguardante il periodo 2001-2007, i cui dati saranno rilevati in forma aggregata, mentre dal 2007 in poi, verrà richiesto il dettaglio per ciascun anno finanziario.

La rilevazione dovrà completarsi entro il 15 maggio e solo successivamente il Miur valuterà eventuali iniziative da assumere in merito all’intera questione.

Sperimentazione pagamento supplenze:

La procedura è prossima all’avvio, il miur ha un elenco di scuole resesi disponibili, 10 delle quali si trovano su Roma.

In tal senso le OO.SS. hanno fatto presente che per un positivo riscontro all’intera operazione, è necessario che si abbia una campionatura quanto più completa delle diverse tipologie di scuole e maggiormente degli istituti comprensivi. Infatti proprio in tali istituzioni, spesso si sono verificate situazioni che, ad oggi ancora non hanno trovato risposta da parte dell’Amm.ne.

 

Sul ddl la buona scuola, il dott. Greco ha informato che è stata inserita una norma che prevede un incremento significativo del fondo di funzionamento, finalizzato a rafforzare l’autonomia scolastica per una maggiore incisività nella gestione delle scuole. Dal 2016 è inoltre prevista una assegnazione a regime di 25 mln di €.

Sul Progetto Io Conto, l’Amministrazione ha previsto un incontro per il mese di maggio con 150 dirigenti scolastici e dsga i quali saranno successivamente incaricati di fare formazione ad altri colleghi. Detti progetti, saranno avviati a tappeto sull’intero territorio nazionale già dal mese di settembre p.v.

L’Amm.ne, per rendere sempre più qualificato il ruolo dei revisiori dei conti del Miur nell’ambito di ciascun collegio, ha predisposto un’attività di formazione per tutti i funzionari che ne rivestono l’incarico.

Anche per il prossimo a.s. è previsto un ulteriore intervento di dimensionamento della rete scolastica ed in tal senso l’Amm.ne si sta muovendo con l’Agenzia delle entrate per consentire in maniera più agevole e semplificata il rilascio del nuovo codice fiscale. Tale procedura faciliterà l’apertura di un nuovo conto di tesoreria da parte delle scuole interessate e consentirà quindi lo snellimento delle procedure per il trasferimento delle relative risorse da parte del Miur.

Aggiornamento sui pagamenti in corso

La dott.ssa Busceti informa infine, che sono stati erogati gli acconti sui fondi BES e CLIL, alternanza scuola-lavoro saldo 2014, CO-CO-CO gen-ago 2015, Contratti di pulizie gen-mag 2015, Dispersione scolastica stanziato ulteriore 26% per arrivare al previsto 50%.

L’incontro è stato aggiornato al 5 maggio p.v.

 

 
POSIZIONI ECONOMICHE : QUALCHE SEGNALE POSITIVO
ATA

 Pagamento delle 5000 posizioni economiche di attribuite per gli anni scolastici 2011/2012, 2012/2013 e 2013/2014 non acquisite a sistema

Le posizioni economiche attribuite per detti anni scolastici, cadute sotto i vincoli posti dall'art.9,comma 21 del D.L.78/2010, a seguito della emanazione del decreto legge n.3/2014 convertito nella legge 41/2014 e dell'apposita sequenza contrattuale CCNL scuola del 7/8/2014 stipulata all'ARAN, sono state pagate fino a tutto 31 agosto 2014, cosa che non è avvenuta per circa 5000 posizioni non acquisite a sistema per le quali, per il Ministero dell' Ecomomia, non ci sarebbe la copertura finanziaria.

L'amministrazione non ha potuto completare il monitoraggio per l'esatta quantificazione della spesa necessaria in quanto alcuni UFFICI SCOLASTICI REGIONALI entro il termine del 6.2.2015 non hanno effettuato la ricognizione richiesta.

Leggi tutto...
 
TAVOLO TECNICO AL MIUR SU FONDO DI FUNZIONAMENTO, MEPA, PAGAMENTO SUPPLENZE
ATA

miurSono proseguiti, con l'incontro di oggi presso il Miur, i lavori del tavolo tecnico fra la Dir. Gen. Risorse umane e bilancio e le OO.SS..
Presenti per l'Amministrazione, il Direttore Generale dott. Greco, le dirigenti dott.sse Busceti e Davoli.
All'odg gli argomenti legati al MEPA, al fondo di funzionamento –DM 21/2007- e ad un aggiornamento sui pagamenti effettuati.
In apertura di seduta, il Direttore Greco comunica che è stata disposta da parte del Miur, l'erogazione di una quota aggiuntiva a favore delle scuole, da utilizzare per il funzionamento.

L'assegnazione di tali ulteriori risorse, comunicata a tutte le istituzioni scolastiche, ammonta complessivamente a 50 mln di euro e va ad aggiungersi ai circa 110 mln già disposti come contributo ordinario, suddiviso in 4/12 ed 8/12.
Con la predetta assegnazione straordinaria, il Ministero intenderebbe contrastare il fenomeno dell'utilizzo dei fondi erogati dalle famiglie come contributo volontario, per fronteggiare le spese di funzionamento; inoltre con detti fondi integrativi, si dovranno ripianare anche quelle situazioni debitorie, che sino ad oggi ancora si trascinano.
Nel corrente anno sono stati altresì assegnati alle scuole, riferisce sempre il Dott. Greco, ulteriori 72 mln di euro per ripianare quelle situazioni di sofferenza finanziaria, rilevate attraverso un monitoraggio dei dati presenti al sistema.
Da parte del Miur vi sarebbe la volontà di un incremento strutturale, pari a circa il 20%, del fondo ordinario di funzionamento.
Per quanto riguarda il pagamento delle supplenze, il Direttore comunica che entro il mese di gennaio verrà effettuata la liquidazione delle competenze relative ai mesi di novembre e dicembre.
Sul MEPA le OO.SS. hanno ribadito la necessità di definire gli ambiti entro i quali le Istituzioni scolastiche sono tenute ad operare per la gestione degli acquisti.
In particolare, ci si dovrà esprimere sull'obbligatorietà, o meno, del ricorso al MEPA da parte delle scuole, in caso di acquisti sotto soglia comunitaria.
Dovrà essere ulteriormente implementata la piattaforma per consentire alle scuole di potersi muovere agevolmente, anche nell'ottica di un graduale pieno utilizzo di detto strumento, non trascurando però la possibilità di ricorso a reti di scuole.
Per tutto ciò sarà necessaria una adeguata formazione del personale ed un approfondimento dell'intera materia.
In tal senso si prevede specifico incontro da tenersi con esperti di CONSIP al fine di trovare possibili soluzioni per la semplificazione della gestione delle procedure.
Per quanto riguarda l'attivazione del pagamento delle supplenze brevi da parte del MEF con decorrenza 1/9/2015, al momento è previsto l'avvio, entro il mese di marzo p.v., di una procedura sperimentale con talune scuole che si renderanno disponibili.
La riunione è stata aggiornata ad un successivo incontro con esperti CONSIP previsto per il 20 febbraio p.v.


La Delegazione FGU.

 
POSIZIONI ECONOMICHE ATA - ANCORA UN INCONTRO INTERLOCUTORIO
ATA

salvadanaio_vuotoSi è svolto nel pomeriggio di ieri 28 gennaio 2015, a partire dalle ore 17:00 come previsto, un nuovo incontro presso il Miur fra la Dir. Gen Pers. Scuola e le OO.SS., sulle posizioni economiche del personale ATA. Presenti per l'Amm.ne, la dott.ssa Novelli, la dott.ssa Alonzo ed il dott. Molitierno, per la federazione Gilda UNAMS Silvio Mastrolia.

Le questioni affrontate:


Pagamento di tutte le posizioni economiche attribuite per gli anni scolastici 2011/2012, 2012/2013 e 2013/2014.

Come è noto si tratta delle posizioni economiche ( prima e seconda) attribuite in detti anni scolastici cadute sotto i vincoli posti dall'art.9,comma 21 del D.L.78/2010. A seguito della emanazione del decreto legge n.3/2014 convertito nella legge 41/2014 e dell'apposita sequenza contrattuale CCNL Scuola 7 agosto 2014 stipulata all'ARAN tali posizioni sono state pagate fino a tutto 31 agosto 2014, circa 5000 beneficiari, non acquisiti a sistema, però non hanno ancora ottenuto il pagamento; secondo il MEF manca la copertura finanziaria. Al riguardo i rappresentanti dell'amministrazione hanno informato le OO.SS che entro il prossimo 6 febbraio 2015 sarà effettuata un ricognizione puntuale da parte degli uffici Scolastici regionali per l'esatta quantificazione del numero dei beneficiari e delle risorse necessarie. Tutti al tavolo hanno convenuto che tali posizioni devono essere tempestivamente pagate visto che il personale ha svolto gli incarichi affidati.

Leggi tutto...
 
INCONTRO AL MIUR SU POSIZIONI ECONOMICHE ATA
ATA

 Si è svolto nella mattinata odierna presso il Miur un'incontro fra la Dir. Gen Pers. Scuola e le OO.SS., sulla ancora irrisolta questione riguardante le posizioni economiche del personale ATA.

Presenti per l'Amm.ne, la dott.ssa Novelli, la dott.ssa Alonzo ed il dott. Molitierno.

In particolare si doveva definire il riconoscimento economico nei confronti di coloro i quali, pur in possesso dei requisiti giuridici per l'attribuzione della posizione, non erano rientrati nel contingente dei nominativi acquisiti al sistema NoiPa per la corresponsione del beneficio.
Il Dir. Gen., al proposito, riferisce di un riscontro negativo da parte del MEF poiché, detto dicastero, seppur in presenza del CCNL sottoscritto all'ARAN il 7 agosto 2014, ritiene che l'emolumento una-tantum riconosciuto al personale già beneficiario della posizione, abbia la sola finalità di compensazione degli importi già attribuiti con lo scopo di evitarne il recupero.
Qualora si dovesse invece procedere al riconoscimento del beneficio nei confronti del personale non ancora acquisito a sistema, ritiene sempre il MEF, vi sarebbe una scopertura finanziaria fino al 40% degli oneri contrattuali.
Tale posizione è stata immediatamente stigmatizzata dalle OO.SS. presenti al tavolo, le quali hanno evidenziato, senza ombra di dubbio, la palese disparità di trattamento che si verrebbe a creare, a parità di funzioni svolte, fra il personale che si è visto riconoscere il beneficio e quello al quale invece tale diritto ad oggi è stato negato.
Tuttavia il MEF si è dichiarato disponibile ad una ulteriore ed approfondita analisi della problematica per una successiva valutazione di tutti gli aspetti finanziari legati alla materia in esame.
In chiusura di seduta sono stati calendarizzati una serie di incontro volti a definire ulteriori problematiche tuttora irrisolte, prima fra tutte la riattivazione dal 1 gennaio 2015 delle posizioni ATA, poiché da tale data cessano gli effetti del blocco di cui al DL/2010.


La delegazione trattante ATA.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 25