CCNL 2016-18

schede_ccnl_parte_comune
schede_ccnl_parte_scuola_fw
schede_ccnl_parte_economica

Ultime Notizie

MATURITÀ, GILDA: MATURITÀ, GILDA: "BENE MODIFICHE FIORAMONTI, NOSTRA AZIONE INCISIVA"
INCONTRO ALL’ARAN SU REVISIONE PROFILI PROFESSIONALI ATAINCONTRO ALL’ARAN SU REVISIONE PROFILI PROFESSIONALI ATA
SANZIONI DISCIPLINARI, DI MEGLIO: TROPPI ABUSI, MODIFICARE IL SISTEMASANZIONI DISCIPLINARI, DI MEGLIO: TROPPI ABUSI, MODIFICARE IL SISTEMA
TAVOLO ATA: Incontro al MIUR del 24.10.2019 TAVOLO ATA: Incontro al MIUR del 24.10.2019

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

PROSEGUONO AL MIUR I TAVOLI TECNICI – Incontro su questioni amministrativo contabili e di semplificazione
ATA

Con l'incontro di oggi è stato attivato anche il previsto 3° Tavolo tecnico convocato presso il MIUR, fra le OO.SS. ed il Capo Dipartimento Programmazione – Dott.ssa Bono, il Dir. Gen. Bilancio Dott. Filisetti ed i Dirigenti della Direzione Generale Pers. Sc. Dott.ssa Palermo e Dott. Molitierno.

Nell'introdurre l'apertura dei lavori, la Dott.ssa Bono ha sottolineato che il Tavolo si prefigge l'obiettivo di delineare nuove modalità di semplificazione della gestione amministrativo contabile delle singole Istituzioni scolastiche sia nella gestione delle procedure interne che nei rapporti il Miur.
Per raggiungere tale scopo si potrà quindi adottare un metodo di lavoro che delinei gli obiettivi di semplificazione, immaginando anche la realizzazione di un vademecum da proporre alle scuole, quale efficace supporto e strumento per rendere più efficiente una strategia di interventi che uniformi i singoli comportamenti procedurali e li riconduca ad una unica linea direttrice.


Le OO.SS., pur sottolineando che lo scopo del Tavolo è senz'altro quello di addivenire a possibili soluzioni di semplificazione, hanno marcatamente rappresentato tutte quelle criticità che vedono sempre più quotidianamente, per assenza di procedure standard emanate dal MIUR, il personale delle istituzioni lasciato alle singole competenze specifiche, quali ad esempio:

 

  • Difficoltà nella determinazione delle consistenze finanziarie, considerato che, con l'introduzione del cedolino unico, alcune poste non entrano nel programma annuale;
  • difficoltà operative delle scuole nella gestione di richieste provenienti dall'esterno (enti diversi ...);
  • necessità di ottimizzare le richieste di monitoraggio provenienti dai diversi uffici del MIUR, che spesso risultano operazioni duplicate, con adempimenti che appesantiscono la vita degli uffici;
  • ridefinizione di linee guida per quanto riguarda la gestione acquisti, anche in relazione a CONSIP;
  • rapporti con il MEF ed in particolare con le RTS, che molto spesso hanno evidenziato disomogeneità di comportamento da parte delle singole sedi territoriali;
  • gestione delle risorse riguardanti le attività extrascolastiche degli alunni, talvolta delegata a soggetti esterni alle istituzioni medesime;
  • necessità di valorizzare i contributi volontari delle famiglie, da ritenersi come opportunità piuttosto che elemento di conflittualità fra scuola e famiglia;
  • affrontare il problema derivante dalle multe applicate sui mancati versamenti degli oneri gravanti sugli stipendi al personale supplente per mancanza di fondi da parte delle scuole.

 

La FGU nel rappresentare la necessità di rielaborare tutte le norme sino ad oggi introdotte, uniformandole con un nuovo testo/vademecum, ha inoltre evidenziato:
la mancanza di coordinamento all'interno dei vari uffici ministeriali, che talvolta rappresenta un impedimento di ordine pratico nella gestione degli adempimenti amministrativi connessi con il SIDI;
la necessità di prevedere, in caso di restituzione di somme indebitamente percepite attraverso il cedolino unico da talun dipendente, il ristoro delle predette somme, a favore del bilancio della scuola anziché la restituzione, come oggi avviene, in conto Entrata Tesoro;
nella gestione del cedolino unico si dovrà garantire, altresì, il controllo delle risorse proprie di ciascuna scuola, al fine di evitare situazioni di incapienza con conseguente mancata liquidazione da parte del MEF.
Il Capo Dipartimento, in seguito a quanto rappresentato dalle OO.SS., ha proposto una calendarizzazione degli incontri con l'obiettivo di affrontare le seguenti tematiche:
processo di liquidazione supplenze e problemi connessi, cedolino unico, problemi amministrativo contabili legati alle modalità di assegnazioni dirette alle scuole, convenzioni con banche e assicurazioni, ulteriori ipotesi di semplificazioni amministrative legate anche alla tempistica degli adempimenti, semplificazione organizzazione e comunicazione (risposte quesiti scuole e modalità attuazione), proposte di modifiche normative. In tale quadro si colloca l'obiettivo di arrivare alla produzione di una raccolta coordinata di normativa primaria e secondaria ed alla elaborazione di un vademecum da fornire come strumento pratico di lavoro.
Infine il Capo Dipartimento ha informato che riguardo la formazione di cui al decreto ex 440, vi è la previsione di un importo specifico da utilizzare quanto più capillarmente possibile, per il personale DSGA e personale Amministrativo in materia di gestione amministrativo contabile.
Sono calendarizzati gli incontri che si terrano, a settimane alterne, il giovedì.
Il prossimo incontro è stato fissato per il giorno 21 p.v. sulle tematiche relative alle supplenze ed alla gestione del cedolino unico.


La Delegazione FGU

 

 

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

Iscrizione FGU

 

EuroCQS

 

Locandina-gilda-1200x1200

 

corsi_formazione_art_33

 

Assicurazione Iscritti Gilda AIG Europe

 

 

caf_anmil

 

caf_acli

bannerinofgu2

 

cgs_logo

logo-centrostudigilda

 

professione_docente_logo

CONTRATTAZIONI INTEGRATIVE

cdr