CCNL 2016-18

schede_ccnl_parte_comune
schede_ccnl_parte_scuola_fw
schede_ccnl_parte_economica

Ultime Notizie

IMMISSIONI IN RUOLO ATA. AUTORIZZATE 7.872 ASSUNZIONIIMMISSIONI IN RUOLO ATA. AUTORIZZATE 7.872 ASSUNZIONI
FONDO DI ISTITUTO, RIACCREDITATE LE ECONOMIE ALLE SCUOLEFONDO DI ISTITUTO, RIACCREDITATE LE ECONOMIE ALLE SCUOLE
Scuole estero - sedi vacanti as 2019/20Scuole estero - sedi vacanti as 2019/20
STABILIZZAZIONE DEGLI EX LSU – Resoconto incontro INFORMATIVA del 1° agosto 2019.STABILIZZAZIONE DEGLI EX LSU – Resoconto incontro INFORMATIVA del 1° agosto 2019.

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

“LA BUONA SCUOLA CHE VORREMMO”: LA PROPOSTA DELLA GILDA PER IL RILANCIO DELL'ISTRUZIONE
Comunicato

Lunedì 6 ottobre convegno al Centro Congressi Cavour di Roma con Giuseppe Fioroni (Pd), ex ministro della Pubblica Istruzione, Elena Centemero, coordinatrice nazionale Scuola, Università e Ricerca di Forza Italia, e Silvia Chimienti (M5S)


Quale funzione deve avere il sistema dell'istruzione e della formazione in Italia? Qual è il ruolo e la funzione insegnante? Cosa significa “istruire” oggi? A questi interrogativi la Gilda degli Insegnanti darà le sue risposte in occasione del convegno nazionale “La buona scuola che vorremmo” in programma per lunedì 6 ottobre dalle 9,30 alle 13,30 alCentro Congressi Cavour di Roma (via Cavour 50).
L'iniziativa, promossa dall'associazione Docenti Art. 33, intende fornire alcune riflessioni e proposte per il rilancio della scuola pubblica statale al di là delle linee guida del governo Renzi. “La consultazione e la discussione organizzata on line e sui social network – spiega la Gilda degli Insegnanti – dà spazio alle 'emozioni immediate', alle 'impressioni', a quello che si dice sia la 'pancia' del Paese, riducendo gli spazi di analisi, riflessione e approfondimento.
Si rischia così una pericolosa semplificazione di temi complessi sui quali si gioca il futuro del nostro Paese. Con questo convegno – prosegue la Gilda – vogliamo mettere a fuoco, senza fidarci delle 'impressioni' e della 'pancia', le tematiche sulle quali il Governo vuole intervenire, per esprimere le valutazioni dei docenti e fare proposte correttive e integrative”. Nel corso del convegno verrà presentato un documento elaborato dal Centro Studi della Gilda e che sarà inviato al presidente del Consiglio Matteo Renzi e al ministro dell'Istruzione Stefania Giannini.
Al convegno parteciperanno Adolfo Scotto Di Luzio, docente di Storia delle istituzioni scolastiche ed educative all'università di Bergamo, Giorgio Israel, membro dell'Académie Internationale d'Histoire des Sciences e già professore dell'università “La Sapienza” di Roma, Renza Bertuzzi, responsabile della rivista “Professione Docente”, Fabrizio Reberschegg, presidente dell'Associazione Docenti Art.33, Gianluigi Dotti, responsabile del Centro Studi Gilda, e Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda. Interverranno anche Giuseppe Fioroni (Pd), ex ministro della Pubblica Istruzione, Elena Centemero, coordinatrice nazionale Scuola, Università e Ricerca di Forza Italia, e Silvia Chimienti(M5S).
Roma, 3 ottobre 2014

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

Iscrizione FGU

 

EuroCQS

 

Locandina-gilda-1200x1200

 

corsi_formazione_art_33

 

Assicurazione Iscritti Gilda AIG Europe

 

 

caf_anmil

 

caf_acli

bannerinofgu2

 

cgs_logo

logo-centrostudigilda

 

professione_docente_logo

ATA

CONTRATTAZIONI INTEGRATIVE

cdr