SPECIALE CONCORSI 2020

SPECIALE CONCORSI 2020

Ultime Notizie

CONFRONTO SU IMMISSIONI IN RUOLO 2020/2021 DEL 28 MAGGIO 2020
CONFRONTO SU IMMISSIONI IN RUOLO 2020/2021 DEL 28 MAGGIO 2020
PRECARI, GILDA: UN CONCORSO CHE DI STRAORDINARIO NON HA PIÚ NULLA
PRECARI, GILDA: UN CONCORSO CHE DI STRAORDINARIO NON HA PIÚ NULLA
PROROGA DI TUTTI I CONTRATTI DI SUPPLENZA DEL PERSONALE ATA IN SCADENZA AL 30.6.2020
PROROGA DI TUTTI I CONTRATTI DI SUPPLENZA DEL PERSONALE ATA IN SCADENZA AL 30.6.2020
Proseguimento lavoro agile nelle Scuole
Proseguimento lavoro agile nelle Scuole

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

Precari: delusione per ammortizzatori sociali, governo insensibile.
Comunicato

“Ancora una volta dobbiamo constatare il mancato rispetto degli impegni da parte di un Governo che fa solo promesse, senza essere poi in grado di tradurle in provvedimenti concreti”. È un commento amaro quello espresso dal coordinatore nazionale della Federazione Gilda Unams, Rino Di Meglio, dopo l’incontro che si è svolto oggi pomeriggio a viale Trastevere tra i sindacati e il ministro della Pubblica Istruzione, Maria Stella Gelmini.

 

Sul tavolo di discussione, il nodo dei precari e le immissioni in ruolo: “Siamo profondamente delusi – spiega Di Meglio – per la mancanza di sensibilità dimostrata dal Governo che non ha inserito la norma sugli ammortizzatori sociali per i precari all’interno del decreto anti-crisi. Eppure – sottolinea il coordinatore nazionale della Federazione – si sarebbe trattato di un provvedimento che non avrebbe comportato alcuna spesa aggiuntiva per le casse dello Stato e che, però, avrebbe dato una boccata di ossigeno a tantissimi colleghi precari”.

 

Solo una Regione, la Sardegna , ad oggi, è intervenuta con stanziamenti a favore dei precari, unanime è stato l’auspicio affinché l’esempio venga seguito.
 

Di Meglio, inoltre, pur apprezzando l’impegno del ministero per ottenere le nomine, giudica “non proporzionato” il numero di posti resi disponibili per le immissioni in ruolo del personale Ata rispetto a quelli stabiliti per i docenti, 8000 per ciascuna delle due categorie: “Nutriamo massimo rispetto per il lavoro svolto dal personale Ata – puntualizza il coordinatore della Gilda – ma, considerato che nelle scuole il rapporto è di un operatore ogni tre insegnanti, ci sembra una decisione piuttosto sbilanciata. E poi 8000 immissioni in ruolo rappresentano una goccia nell’oceano visto che i docenti precari sono circa 100mila”.

Nel corso dell’incontro, inoltre, la Federazione Gilda Unams ha evidenziato il caos provocato dalla mancanza di chiarezza in merito alla questione delle graduatorie: “Ormai i ricorsi non si contano più – afferma Di Meglio – e, perciò, abbiamo chiesto alla Gelmini un intervento da parte del’ufficio legislativo del ministero affinché si colmino i vuoti normativi e i precari, che già vivono una situazione economica molto difficile, non siano più costretti a sobbarcarsi le spese di azioni legali diventate, ormai, una sorta di tassa aggiuntiva”.

Roma, 4 agosto 2009
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

Iscrizione FGU

 

Locandina-gilda-1200x1200

 

corsi_formazione_art_33

 

Assicurazione Iscritti Gilda AIG Europe

 

 

caf_anmil

 

caf_acli

bannerinofgu2

 

cgs_logo

logo-centrostudigilda

 

professione_docente_logo

ATA

CONTRATTAZIONI INTEGRATIVE

cdr