CCNL 2016-18

schede_ccnl_parte_comune
schede_ccnl_parte_scuola_fw
schede_ccnl_parte_economica

Ultime Notizie

Scuola: sul precariato confronto aggiornato a martedì prossimoScuola: sul precariato confronto aggiornato a martedì prossimo
EDILIZIA SCOLASTICA, GILDA: INVESTIRE SU NUOVE STRUTTURE PIÙ FUNZIONALIEDILIZIA SCOLASTICA, GILDA: INVESTIRE SU NUOVE STRUTTURE PIÙ FUNZIONALI
Misure per i precari, prosegue il confronto fra sindacati e MiurMisure per i precari, prosegue il confronto fra sindacati e Miur
VERBALE D'INTESA PER UN CONTRONTO SUL RECLUTAMENTO DSGAVERBALE D'INTESA PER UN CONTRONTO SUL RECLUTAMENTO DSGA

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

Petizione scatto 2013 e aumenti stipendiali

 

EuroCQS

RISORSE PER LA FORMAZIONE, APERTO IL TAVOLO CONTRATTUALE AL MIUR
Relazioni sindacali

Resoconto incontro MIUR OOSS del 12 settembre 2019


Il giorno 12 settembre, alle ore 10.30, si sono riunite presso il MIUR le delegazioni dell'Amministrazione, rappresentata dal Capo dipartimento, dott.ssa Palumbo, e dal dott. D'Amico e delle OOSS firmatarie del CCNL per l'informativa su:

Contrattazione integrativa per la definizione dei criteri generali di ripartizione delle risorse per la formazione del personale docente, educativo e ATA.
Il dott. D'Amico illustra brevemente la documentazione consegnata ad inizio riunione che riguarda le risorse disponibili per la formazione all'11 settembre 2019 e il monitoraggio sull'utilizzo della card docenti per l'a.s. 2018/2019 (allegati al resoconto).


Al 1 settembre 2019 risultano registrati sulla piattaforma della carta docenti 651.790 insegnanti e il plafond impegnato al 14 settembre 2019 è di 418.363.167, 66 euro.

Sottolinea il dato positivo del significativo aumento delle risorse, circa 100 mln di euro, che possono essere ricondotte ad attività di formazione degli insegnanti di contro ai circa 200mln di euro per l'acquisto di computer.
Il dott. D'Amico segnala anche le norme del bilancio che obbligano l'Amministrazione ad operare con il criterio della cassa e a suddividere le risorse in un 50% di acconto e un successivo 50% di saldo nell'anno successivo.
Segnala infine la necessità di stornare circa 560.000,00 euro dalle risorse per la formazione e l'aggiornamento dei docenti per coprire le spese della formazione dei Dirigenti scolastici neoassunti vista la capienza del capitolo a loro dedicato che risulta di soli 100.947,46 euro.
La delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti si è espressa immediatamente e fermamente contro questa ipotesi sia perché i fondi per la formazione dei docenti sono già di per sé insufficienti sia perché i Dirigenti scolastici fanno riferimento all'Area V e non al Comparto Istruzione e Ricerca e quindi le risorse per la loro formazione vanno reperite nel CCNL dell'area V.
Le OOSS ritengono positivo che, grazie all'art. 22, c. 4, lett. A3 del CCNL 2016/2018, si sia avviata la contrattazione sulle risorse della formazione dopo ben 10 anni che ciò non avveniva (la suddivisione dei fondi e l'erogazione per questi anni sono stati prerogativa unilaterale dell'Amministrazione), ma chiedono di avere il quadro completo delle risorse disponibili, anche sugli altri capitoli di bilancio, per la formazione, ad esempio PON, DIGITALE, Legge 440/1997, PCTO, ecc. come prerequisito per definire i contenuti della trattativa.
Viene precisato che il CCNI per la parte normativa sarà triennale, ma verrà aggiornata annualmente la parte economica delle risorse.
La delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti ha sottolineato la necessità, attraverso il CCNI, di fornire ai docenti e alle scuole un quadro generale dentro il quale attivare le iniziative di formazione segnalando la necessità di potenziare il settore dell'aggiornamento disciplinare che anche nel piano triennale di formazione dei docenti risultava carente.
L'Amministrazione ha preso atto delle richieste delle OOSS e si è impegnata a fornire il quadro completo delle risorse disponibili per la formazione del personale docente e dei non-docenti. Le parti hanno concordato di aggiornare il tavolo al 25 settembre prossimo.
La delegazione FGU-Gilda degli Insegnanti

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon