CCNL 2016-18

schede_ccnl_parte_comune
schede_ccnl_parte_scuola_fw
schede_ccnl_parte_economica

Ultime Notizie

INCONTRO ALL’ARAN SU REVISIONE PROFILI PROFESSIONALI ATAINCONTRO ALL’ARAN SU REVISIONE PROFILI PROFESSIONALI ATA
SANZIONI DISCIPLINARI, DI MEGLIO: TROPPI ABUSI, MODIFICARE IL SISTEMASANZIONI DISCIPLINARI, DI MEGLIO: TROPPI ABUSI, MODIFICARE IL SISTEMA
TAVOLO ATA: Incontro al MIUR del 24.10.2019 TAVOLO ATA: Incontro al MIUR del 24.10.2019
FORMAZIONE E ABILITAZIONE: PROSEGUE IL CONFRONTO SUL DISEGNO DI LEGGEFORMAZIONE E ABILITAZIONE: PROSEGUE IL CONFRONTO SUL DISEGNO DI LEGGE

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

VENTIDUE NUOVI BIDELLI PER LE SCUOLE DEL NUORESE
Rassegna Stampa
http://www.gildanuoro.it/files/la_nuova_sardegna_04_08_2013.jpg" title="la nuova 4 agosto 2013">la_nuova_sardegna_04_08_2013_mini.jpgVentidue nuovi bidelli per le scuole del Nuorese
</strong>
<em>Meloni (Gilda): «Così si interrompe una vergognosa situazione di stallo» Ma per gli insegnanti l’attesa continua: le assunzioni non sono ancora definite
</em>
di Francesco Pirisi - NUORO -  Ventidue nuovi collaboratori scolastici prenderanno servizio dal primo settembre negli istituti della provincia. Si tratta per lo più di quelli che una volta erano chiamati bidelli, oltre a un addetto a un’azienda agricola. Le assunzioni del ministero nel Nuorese rientrano in un pacchetto che ha previsto in Sardegna 146 inserimenti ex novo, su 5336 nazionali.
L’intervento fa parte del piano ministeriale 2012-2013, concordato l’anno passato con i sindacati di categoria. I nomi saranno presi dalla graduatoria dei precari. L’assunzione economica partirà dalla data di inizio del lavoro, mentre quella giuridica sarà anticipata al settembre del 2012. Il provvedimento infatti era atteso da un anno, ricorda Gianfranco Meloni, coordinatore regionale della Gilda-Unams, il sindacato autonomo del personale della scuola: «Un intervento importante perché interrompe la vergognosa situazione di stallo per quanto riguarda il personale Ata.
C’è tuttavia la necessità di un ulteriore sforzo perché la percentuale di precariato nel settore rimane ancora su livelli intollerabili». Carenze distribuite in maniera uniforme nell’intera provincia e in tutti gli ordini di scuola, a leggere la nota del sindacato. Per quanto riguarda il personale docente, l’attesa non è invece ancora finita. La Sardegna (e la provincia) avranno una quota delle 12mila stabilizzazioni previste dal Miur (Ministero dell’istruzione, università e ricerca) su tutto il territorio nazionale. Numeri da calcolare sulle 25mila cattedre scoperte, che tolti 8mila esuberi lasceranno sguarniti ancora 5mila posti.
Anche per la quota relativa alla provincia di Nuoro una percentuale dovrebbe essere attinta dalla graduatoria in esaurimento, dove sono iscritti attualmente 650 precari. Rischia di saltare invece in questo passaggio l’inserimento in ruolo dei vincitori dell’ultimo concorso, per via dell’allungarsi in alcuni casi delle prove orali. L’ipotesi peggiore è che il tutto slitti di un anno, con conseguenti proteste degli aventi diritto. La soluzione di compromesso, all’attenzione del Miur, potrebbe essere quella di assunzioni durante l’anno, a mano a mano che vengono ufficializzati i risultati degli esami. Se vi è la certezza che in ogni caso le assunzioni ci saranno, permangono invece i dubbi sul numero delle nuove cattedre coperte in Sardegna e nella provincia di Nuoro.
Un segnale che le manovre sono comunque partite è la decisione del dicastero dell’istruzione di avviare le procedure di iscrizione al Percorso abilitante speciale (Pas), riservato ai docenti che hanno prestato servizio per almeno tre anni scolastici, con 180 giorni di lavoro per ciascun anno.
*************************
<strong>Percorso Abilitante, iscrizioni on line
</strong>Il Ministero dell’istruzione, università e ricerca ha dato il via libera. Sono partite, infatti, le procedure di iscrizione al Percorso abilitante speciale (Pas), riservato a tutti quegli insegnanti che hanno prestato servizio per almeno tre anni scolastici, e che possano contare su almeno 180 giorni di lavoro per ciascun anno di riferimento. Le domande per l’iscrizione vanno fatte via web (online) entro il prossimo 30 agosto. A questo proposito, la Gilda, per andare incontro alle esigenze dei docenti interessati, ha deciso di aprire un’apposito sportello di consulenza, disponibile per tutto il mese nella sede del sindacato, al numero 36 di via Veneto.
<a href="http://www.gildanuoro.it/files/la_nuova_sardegna_04_08_2013.jpg" title="la nuova 4 agosto 2013"><img src="/sites/default/files/la_nuova_sardegna_04_08_2013_mini.jpg" width="400" height="435" alt="la_nuova_sardegna_04_08_2013_mini.jpg" align="left" hspace="7" /></a><strong>Ventidue nuovi bidelli per le scuole del Nuorese</strong> <em>Meloni (Gilda): «Così si interrompe una vergognosa situazione di stallo» Ma per gli insegnanti l’attesa continua: le assunzioni non sono ancora definite</em> 

di Francesco Pirisi - NUORO -  Ventidue nuovi collaboratori scolastici prenderanno servizio dal primo settembre negli istituti della provincia. Si tratta per lo più di quelli che una volta erano chiamati bidelli, oltre a un addetto a un’azienda agricola. Le assunzioni del ministero nel Nuorese rientrano in un pacchetto che ha previsto in Sardegna 146 inserimenti ex novo, su 5336 nazionali.
L’intervento fa parte del piano ministeriale 2012-2013, concordato l’anno passato con i sindacati di categoria. I nomi saranno presi dalla graduatoria dei precari. L’assunzione economica partirà dalla data di inizio del lavoro, mentre quella giuridica sarà anticipata al settembre del 2012. Il provvedimento infatti era atteso da un anno, ricorda Gianfranco Meloni, coordinatore regionale della Gilda-Unams, il sindacato autonomo del personale della scuola: «Un intervento importante perché interrompe la vergognosa situazione di stallo per quanto riguarda il personale Ata. 
C’è tuttavia la necessità di un ulteriore sforzo perché la percentuale di precariato nel settore rimane ancora su livelli intollerabili». Carenze distribuite in maniera uniforme nell’intera provincia e in tutti gli ordini di scuola, a leggere la nota del sindacato. Per quanto riguarda il personale docente, l’attesa non è invece ancora finita. La Sardegna (e la provincia) avranno una quota delle 12mila stabilizzazioni previste dal Miur (Ministero dell’istruzione, università e ricerca) su tutto il territorio nazionale. Numeri da calcolare sulle 25mila cattedre scoperte, che tolti 8mila esuberi lasceranno sguarniti ancora 5mila posti. 
Anche per la quota relativa alla provincia di Nuoro una percentuale dovrebbe essere attinta dalla graduatoria in esaurimento, dove sono iscritti attualmente 650 precari. Rischia di saltare invece in questo passaggio l’inserimento in ruolo dei vincitori dell’ultimo concorso, per via dell’allungarsi in alcuni casi delle prove orali. L’ipotesi peggiore è che il tutto slitti di un anno, con conseguenti proteste degli aventi diritto. La soluzione di compromesso, all’attenzione del Miur, potrebbe essere quella di assunzioni durante l’anno, a mano a mano che vengono ufficializzati i risultati degli esami. Se vi è la certezza che in ogni caso le assunzioni ci saranno, permangono invece i dubbi sul numero delle nuove cattedre coperte in Sardegna e nella provincia di Nuoro. 
Un segnale che le manovre sono comunque partite è la decisione del dicastero dell’istruzione di avviare le procedure di iscrizione al Percorso abilitante speciale (Pas), riservato ai docenti che hanno prestato servizio per almeno tre anni scolastici, con 180 giorni di lavoro per ciascun anno.
*************************<strong>Percorso Abilitante, iscrizioni on line</strong>Il Ministero dell’istruzione, università e ricerca ha dato il via libera. Sono partite, infatti, le procedure di iscrizione al Percorso abilitante speciale (Pas), riservato a tutti quegli insegnanti che hanno prestato servizio per almeno tre anni scolastici, e che possano contare su almeno 180 giorni di lavoro per ciascun anno di riferimento. Le domande per l’iscrizione vanno fatte via web (online) entro il prossimo 30 agosto. A questo proposito, la Gilda, per andare incontro alle esigenze dei docenti interessati, ha deciso di aprire un’apposito sportello di consulenza, disponibile per tutto il mese nella sede del sindacato, al numero 36 di via Veneto.
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

Iscrizione FGU

 

EuroCQS

 

Locandina-gilda-1200x1200

 

corsi_formazione_art_33

 

Assicurazione Iscritti Gilda AIG Europe

 

 

caf_anmil

 

caf_acli

bannerinofgu2

 

cgs_logo

logo-centrostudigilda

 

professione_docente_logo

CONTRATTAZIONI INTEGRATIVE

cdr