CCNL 2016-18

schede_ccnl_parte_comune
schede_ccnl_parte_scuola_fw
schede_ccnl_parte_economica

Ultime Notizie

VERBALE D'INTESA PER UN CONTRONTO SUL RECLUTAMENTO DSGAVERBALE D'INTESA PER UN CONTRONTO SUL RECLUTAMENTO DSGA
RISORSE PER LA FORMAZIONE, APERTO IL TAVOLO CONTRATTUALE AL MIURRISORSE PER LA FORMAZIONE, APERTO IL TAVOLO CONTRATTUALE AL MIUR
Informativa avvio anno scolastico personale ATAInformativa avvio anno scolastico personale ATA
Formazione neoassunti, in arrivo la Nota MIUR Formazione neoassunti, in arrivo la Nota MIUR

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

LE NOVITÀ DEL DECRETO, DALLE ASSUNZIONI ALLE BORSE DI STUDIO. I SINDACATI: "SOLO UN PASSO AVANTI"
Rassegna Stampa
la_nuova_sardegna_24_11_2013_miniI sindacati: «Solo un passo avanti»

 

Di Meglio (Gilda): bene solo per i precari. Pantaleo (Cgil): poco per l'università


ROMA Un "passo avanti", dopo anni di tagli indiscriminati, sebbene restino problemi irrisolti e questioni in sospeso. È un giudizio positivo solo in parte quello che i sindacati della scuola, degli insegnanti e dei precari fanno del decreto Carrozza. Nel passaggio del testo di legge dalla Camera al Senato, non ci sono stati «miglioramenti, anzi il testo prima era buono, ora è peggiorato», secondo Rino Di Meglio, il segretario di Gilda scuola, che rappresenta i docenti.

Del resto, i tempi per l'approvazione erano piuttosto stretti e non c'era tempo di apportare delle modifiche. «L'unica cosa seria di questo decreto (tutto fumo) - aggiunge Di Meglio - è la stabilizzazione di un gran numero di precari. Ma tutte le altre criticità sono rimaste, e quelle stanziate sono solo piccole somme». Un esempio? Il lodato "welfare degli studenti": «Prima - spiega il sindacalista - prevedeva borse di studio per i ragazzi meritevoli, ora è diventato semplice assistenzialismo.

Destinare fondi agli studenti con difficoltà economiche è un concetto lodevole, ma bisogna premiare i meritevoli». Storce il naso anche davanti al divieto di fumo esteso ai cortili e alle multe che gli insegnanti dovranno fare ai ragazzi sorpresi a fumare. «Ora docenti e bidelli - dice - invece di occuparsi di cose più serie, dovranno andare a caccia degli studenti che fumano fuori o nei bagni, multarli e con quei soldi finanziare la formazione alla salute. Una vera stupidaggine». Irrisolto per Di Meglio il problema dei docenti dichiarati inidonei, penalizzati dalla riforma pensionistica della Fornero e completamente assenti dal decreto. Mentre l'introduzione dell'orientamento obbligatorio e l'insegnamento dell'inglese nella scuola dell'infanzia, pongono una questione: «Non si capisce chi debba fare orientamento e insegnare l'inglese, con quali risorse gli insegnanti dovrebbero fare formazione?».

 

Salva l'incremento degli insegnanti di sostegno, ma boccia l'invarianza finanziaria con cui i docenti verranno stabilizzati Marcello Pacifico, rappresentante dei docenti precari (Anief). «Il precario che viene assunto - spiega - continuerà a prendere lo stesso stipendio di prima: circa 1.260 euro netti. Perché la ricostruzione di carriera, con i relativi scatti e aumenti di stipendio, non si potrà fare prima di 8 anni. Per l'invarianza stipendiale saremo certamente multati dalla Ue, perché non rispettiamo la direttiva europea secondo cui i problemi finanziari del Paese non sono un motivo per penalizzare i lavoratori». Sebbene il dl inverta la tendenza al "disinvestimento" degli ultimi anni, per Mimmo Pantaleo, segretario generale Flc Cgil scuola, «si è fatto davvero poco per università e ricerca, e soprattutto c'è troppa disparità tra i progetti che si vorrebbero attuare e le risorse previste: 100 milioni di euro per le borse di studio sono pochi; manca l'idea di "diritto allo studio"; tanta enfasi per le tecnologie informatiche: ma con quali modalità verranno introdotte?». Insomma per Pantaleo si tratta di un «decreto una tantum, sistema un po' il personale - conclude - investe un po' di risorse (poche) qua e là. Ma la domanda è: dopo questo decreto cosa succederà? Finisce lì o è un primo passo per avviare un processo più articolato e complesso?».(a.d'a.)

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon