CCNL 2016-18

schede_ccnl_parte_comune
schede_ccnl_parte_scuola_fw
schede_ccnl_parte_economica

Ultime Notizie

Nota di trasmissione Ipotesi CCNI Utilizzazioni ed Assegnazioni Provvisorie - a.s. 2019/20Nota di trasmissione Ipotesi CCNI Utilizzazioni ed Assegnazioni Provvisorie - a.s. 2019/20
Firmata l´ipotesi di CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorieFirmata l´ipotesi di CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie
RESOCONTO INCONTRO MIUR DEL 04/06/2019RESOCONTO INCONTRO MIUR DEL 04/06/2019
Incontro MIUR 4 giugno 2019 ipotesi CCNI su utilizzazioni ed assegnazioni provvisorieIncontro MIUR 4 giugno 2019 ipotesi CCNI su utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

Contingente estero: taglio di 148 unità
Scuole italiane all'estero
Ministero_Affari_EsteriCome previsto, il 5 marzo 2015 è proseguito il confronto tra le OO.SS. e la delegazione Maeci/Miur per un tentativo di concertazione sulle proposte di contingente del personale di ruolo della scuola da assegnare alle istituzioni scolastiche e culturali italiane all´estero.

 

Dopo un ampio confronto, durante il quale sono state esposte in maniera approfondita le osservazioni e le valutazioni sulle proposte presentate dalla delegazione Maeci/Miur per ciascuna sede e per ogni tipologia di personale: docente, ATA e dirigente scolastico, le OO.SS hanno ancora una volta ribadito il proprio netto e totale disaccordo per l´insostenibile entità dei tagli (148) proposti dal Maeci alla rete scolastica e culturale italiana all´estero, in particolare per la drastica riduzione dei lettorati italiani nelle università straniere, che costituiscono un terzo del complessivo intervento del Maeci, che ora rischia di privare intere aree geografiche delle necessarie risorse per la promozione e diffusione della lingua e della cultura italiane.

La delegazione di parte sindacale ha espresso forti preoccupazioni per il progressivo ulteriore affidamento agli Enti gestori dei corsi di lingua e cultura italiane, non più svolte, quindi, dal personale statale, eliminando cosi, quasi totalmente l´intervento diretto del personale Miur, previsto dalla Legge 153. In relazione al personale perdente posto, le OO.SS. hanno chiesto e ottenuto dall´Amministrazione la garanzia del ricollocamento d´ufficio in altra sede estera; infatti è stato assicurato il massimo impegno ad evitare qualsiasi rientro anticipato del personale prima della scadenza del mandato.

Al termine dell´incontro, la delegazione Maeci/Miur si è riservata di fornire, entro la prossima settimana, la documentazione relativa ai criteri e agli elenchi dei posti soppressi, cosi da consentire alle OO.SS. , dettagliate osservazioni in un documento unitario. Infine in relazione allo sblocco delle nomine dalle graduatorie permanenti per la destinazione all´estero, previsto dalla legge sulla spending review, con il raggiungimento del limite di 624 posti di ruolo in organico, le OO.SS. hanno sollecitato l´Amministrazione del Maeci a definire al più presto:
- il numero esatto dei posti (al momento circa 150);
- le sedi vacanti da coprire;
- l´immediata attivazione delle procedure per la destinazione all´estero, al fine di garantire l´assunzione in servizio nelle sedi estere entro l´inizio del prossimo anno.

Le istituzioni scolastiche italiane all´estero vivono un momento di grande criticità così come del resto tutto il personale della scuola italiana, a causa del mancato rinnovo dei contratti, dei tagli insostenibili e delle promesse mai mantenute dal Governo. È necessaria una forte e radicale mobilitazione che ripristini le condizioni di dignità del lavoro e di prospettiva per il futuro dell´Italia e della presenza italiana nel mondo. I sindacati sono pronti a impegnarsi sin da subito in questo, nell´interesse di ogni singola lavoratrice e ogni singolo lavoratore e per il miglioramento dell´intero sistema scolastico.

FLC CGIL - CISL Scuola - Uil Scuola - Snals CONFSAL - Gilda UNAMS

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon