CCNL 2016-18

schede_ccnl_parte_comune
schede_ccnl_parte_scuola_fw
schede_ccnl_parte_economica

Ultime Notizie

Firmata l´ipotesi di CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorieFirmata l´ipotesi di CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie
RESOCONTO INCONTRO MIUR DEL 04/06/2019RESOCONTO INCONTRO MIUR DEL 04/06/2019
Incontro MIUR 4 giugno 2019 ipotesi CCNI su utilizzazioni ed assegnazioni provvisorieIncontro MIUR 4 giugno 2019 ipotesi CCNI su utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie
Quota 100, molti posti vacanti non saranno disponibili per la mobilità. GaE, pubblicazione provvisorie attesa per il 16 luglio 2019.Quota 100, molti posti vacanti non saranno disponibili per la mobilità. GaE, pubblicazione provvisorie attesa per il 16 luglio 2019.

Dipartimenti

AFAM
Ricerca
Università

Login




cicogna

 

 

Spazio Precari
GRADUATORIE DI ISTITUTO, NOTA DI CHIARIMENTI MIUR
Spazio Precari

Ai Direttori generali degli  Uffici scolastici regionali

LORO SEDI

Oggetto: Graduatorie di Istituto

 

Giungono a questo dipartimento quesiti e segnalazioni in merito a difformità nella valutazione dei titoli inerenti la I e la II fascia delle graduatorie di istituto. Nel rammentare che le tabelle di valutazione dei titoli allegate al Decreto del ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 15 maggio 2014, n. 308 non sono sovrapponibili, e che dunque è necessario, per ogni graduatoria, fare riferimento alla rispettiva tabella, si forniscono le seguenti precisazioni, con preghiera di una sollecita trasmissione agli Ambiti territoriali e alle istituzioni scolastiche, responsabili della procedura, affinché procedano alle eventuali necessarie correzioni anche preventivamente rispetto a possibili reclami.

  1. 1. Seconda fascia delle graduatorie di istituto.
  2. Si ribadisce che l’inserimento nella graduatoria di merito del concorso bandito con DDG 24 settembre 2012, n. 82 non è titolo valido per l’inserimento nella II fascia delle graduatorie di istituto.
  3. L’inserimento nella graduatoria di merito del concorso bandito con DDG 24 settembre 2012, n. 82 va invece valutato, nell’ambito della II fascia GI, ai sensi del punto D.2 della tabella di valutazione, come dalla stessa chiaramente esplicitato. L’attribuzione dei 3 punti è limitata alla presenza nella graduatoria di merito in relazione alla specifica classe di concorso o allo specifico posto.
  4. Le certificazioni linguistiche presentate devono essere valutate, in ragione di una per ciascuna lingua straniera. Si prende in considerazione la certificazione di livello più elevato conseguita in ciascuna lingua straniera. Si ricorda a tal fine che la procedura consente di rettificare manualmente a SIDI i punteggi parziali proposti dal sistema.
  5. Il diploma magistrale è stato riconosciuto quale abilitazione, e va dunque valutato ai sensi del punto D.2 della tabella. L’attribuzione di ulteriori punteggi ai sensi del punto D.1, relativamente alla scuola primaria o dell’infanzia, è limitata, come esplicitato dalla nota 4, a lauree almeno quadriennali. Non possono pertanto essere valutati ulteriori diplomi o lauree triennali. Sono ovviamente fatti salvi i casi espressamente indicati nella predetta nota 4, con riferimento alla scuola secondaria. Si ricorda che il titolo di studio che costituisce titolo di accesso all’insegnamento non va valutato in quanto considerato come abilitazione. Sono da valutarsi, dunque, esclusivamente ulteriori titoli di studio.
  6. Ai candidati inseriti nella graduatoria di merito del concorso bandito con D.D.G. N. 82 del 24.9.2012 relativo alla scuola primaria che hanno superato la prova obbligatoria, scritta e orale, per l’accertamento della conoscenza della lingua inglese, inseriti a domanda nelle graduatorie di istituto di II fascia, sono attribuibili, qualora ne abbiano fatto domanda, le supplenze sull’insegnamento della lingua inglese. Gli aspiranti in possesso del predetto requisito, che non ne abbiano segnalato il possesso nella domanda, stante la mancanza di tempestive e univoche indicazioni, qualora interessati possono produrre reclamo all’atto della pubblicazione delle graduatorie provvisorie e ottenere il riconoscimento della predetta possibilità.
  7. Gli aspiranti inseriti nelle graduatorie di istituto di II fascia in possesso di una seconda laurea in Scienze della formazione primaria, hanno diritto a una valutazione del secondo titolo acquisito da condurre in analogia con quando disposto per ciò che concerne le scuole di specializzazione per l’insegnamento secondario, ai sensi del punto A.4) lettera d) della tabella (punti 6).
  8. Si ricorda, ai fini dell’inserimento nelle graduatorie di II fascia, la validità delle abilitazioni comunque conseguite per ambiti e a cascata, secondo quanto esplicitato nella nota dipartimentale avente per oggetto: “Relazione tra il Tirocinio Formativo Attivo e le c.d. “abilitazioni verticali”, “a cascata” o, comunque, appartenenti ad ambiti disciplinari – Valutazione dei titoli relativi ai diplomi di abilitazione”, pubblicata nel sito di questo Ministero: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/85cf93b5-9f16-4f83-bf20-bb2b0058509a/avviso_tfa.pdf
  9. Quanto ai titoli di servizio, si ricorda che:
    1. La tabella di II fascia non prevede la valutazione delle “altre attività di insegnamento”;
    2. uno stesso servizio non è valutabile due volte, come servizio specifico e aspecifico;
    3. non sono valutabili i servizi prestati per l’insegnamento della religione cattolica né per le attività alternative;
    4. il servizio prestato nei percorsi di istruzione e formazione professionale di cui al punto B.3 lettera f) della tabella è da valutarsi a prescindere dalla tipologia contrattuale, in analogia con quanto disposto per le istituzioni scolastiche paritarie al punto D19 della tabella B d9i valutazione dei titoli di III fascia.

9          Il punto D.7 della Tabella si applica al personale diplomato limitatamente ai Diplomi di Perfezionamento di durata annuale (corrispondente a 1500 ore e 60 crediti), con esame finale, coerente con gli insegnamenti ai quali si riferisce la graduatoria.

 

Graduatorie di istituto di III fascia

  1. Il punto C.3 della Tabella si applica al personale diplomato limitatamente ai Diplomi di Perfezionamento di durata annuale (corrispondente a 1500 ore e 60 crediti), con esame finale, coerente con gli insegnamenti ai quali si riferisce la graduatoria.

 

per IL DIRETTORE GENERALE

IL Dirigente Ufficio I

Gildo De Angelis

 

 

 

 
IMMISSIONI IN RUOLO, ISTRUZIONI OPERATIVE
Spazio Precari

assuntiIl Miur ha emanato in data odierna le note prot. n. 7955 (Docenti) e n. 7957 (ATA) con la quale comunica che è in corso di emanazione il DPR di autorizzazione alla stipula di contratti a tempo indeterminato per l´a.s. 2014/15, per un contingente di 28.781 unità di personale docente ed educativo, di cui 13.342 riservato alla copertura di posti di sostegno e 4.599 unità di personale ATA.

 

Nel frattempo sono divulgate ufficialmente anche le tabelle analitiche, ATA e Docenti, da noi già pubblicate, che evidenziano, per ciascuna provincia e per tutti i gradi di scuola la ripartizione del numero massimo di assunzioni da effettuare. Diramate, infine, le istruzioni operative in ordine alle modalità di conferimento delle nomine (allegato A).

Spostata al 1° settembre la data ultima entro la quale completare le operazioni, in quanto il 31 agosto è festivo.

Le graduatorie valide per le assunzioni a tempo indeterminato sono quelle relative al concorso per esami e titoli indetto con D.D.G. 24 settembre 2012 n. 82 e alle graduatorie ad esaurimento di cui all´art. 1, comma 605, lett. c) della legge 27 dicembre 2006, n.296.

I posti disponibili vanno ripartiti al 50% tra le due diverse graduatorie, senza possibilità di recupero dei posti eventualmente assegnati alle graduatorie ad esaurimento negli anni precedenti. È previsto lo scorrimento delle graduatorie degli idonei del concorso 2012 qualora i vincitori siano in numero inferiore rispetto al 50% dei posti assegnati al concorso.

È estesa anche agli aspiranti inseriti nelle graduatorie di merito del concorso 2012 la possibilità di inserimento negli elenchi aggiuntivi del sostegno.

In particolare, possono presentare domanda di inserimento, qualora non già presenti: - gli aspiranti inseriti nelle graduatorie di merito dei concorsi 1990 e 1999 che non siano state caducate dal concorso 2012, che abbiano conseguito il titolo di specializzazione sul sostegno successivamente ai termini previsti dai rispettivi bandi concorsuali, ovvero che non lo abbiano dichiarato; - gli aspiranti inseriti nelle graduatorie di merito del concorso 2012 che abbiano conseguito il titolo di specializzazione sul sostegno successivamente ai termini previsti dal bando concorsuale, ovvero che non lo abbiano dichiarato.

 
NOMINE IN RUOLO, ECCO I PRIMI DATI
Spazio Precari

28.649 nomine docenti (compresi 13.342 posti di sostegno) e 4.599 posti ATA saranno oggetto di nomina in ruolo dal 1 settembre 2014.

Oggi pomeriggio l'amministrazione manderà la distribuzione per province classi di concorso e la documentazione relativa con le istruzioni

 
MODELLO B, PROROGA AL 6 AGOSTO ORE 9
Spazio Precari
Il MIUR ha prorogato il termine di trasmissione tramite Istanze On lIne per l'allegato B al 6 agosto ore 9.
 
Graduatorie d’istituto del personale docente ed educativo – adempimenti relativi alla produzione delle graduatorie
Spazio Precari

Prot. n.           AOODGPER  7722                                                      Roma,  28 luglio 2014

Uff. III

 

Ai Direttori Generali degli U.S.R.
Ai Dirigenti delle sedi provinciali degli U.S.R.

LORO SEDI

 

 

 

Oggetto: Graduatorie d’istituto del personale docente ed educativo – adempimenti relativi alla produzione delle graduatorie

 

Si rende noto che il 4 agosto, a valle della chiusura dell’istanza di presentazione del modello B per la scelta delle sedi, sarà eseguita la procedura di presa in carico del modello B.

Il giorno successivo, previa verifica dell’esito positivo della procedura di presa in carico, saranno rilasciate le seguenti funzioni:

-       acquisizione sedi;

-       rettifica sedi;

-       interrogazione sedi;

-       identificazione situazioni anomale.

Tutte queste funzioni sono finalizzate esclusivamente alla verifica e conseguente sistemazione puntuale delle situazioni per le quali c’è un disallineamento (esempio tipico è quello relativo al codice fiscale) che ha impedito la presa in carico corretta del modello B sull’identificativo assegnato alla domanda acquisita dalla scuola (II o III fascia) o dall’ufficio provinciale (I fascia). Si precisa comunque che la presa in carico migra le sedi anche in corrispondenza di domanda non presente; in questo caso la scuola dovrà verificare successivamente l’avvenuta unificazione dei dati, grazie alla funzione di individuazione situazioni anomale. Infine, in presenza di domanda senza modello B, l’aspirante parteciperà alla procedura di formazione graduatorie con una sola preferenza, uguale alla scuola che ha provveduto all’acquisizione della domanda.

Sono invece già disponibili le funzioni per la gestione del procedimento, in particolare:

-       acquisizione domande pervenute

-       convalida operazioni effettuate.

Le suddette funzionalità sono finalizzate alla corretta gestione del procedimento da parte dell’ufficio che deve coordinare il lavoro a livello provinciale. Pertanto le scuole dovranno tempestivamente comunicare:

-       con la funzione di “Acquisizione domande pervenute” il numero di modelli A1 e A2 pervenuti; il dato relativo ai modelli B sarà conteggiato automaticamente dalla procedura di presa in carico;

-       con la funzione “Convalida operazioni effettuate” il completamento dell’attività di acquisizione delle domande. A tale riguardo si ricorda che anche le scuole che per un determinato ordine scuola non sono preposte all’acquisizione delle domande dovranno comunicare il completamento dell’attività (per maggior chiarezza: a fronte di zero domande pervenute dovrà essere comunque comunicato il completamento dell’operazione, sia che si tratti di un ordine scuola per cui l’acquisizione di domande era prevista sia che si tratti, ad esempio, per un istituto comprensivo delle domande di scuola secondaria di secondo grado).

 

L’ufficio provinciale, nell’ambito della gestione del procedimento, ha a disposizione una funzionalità che consente di verificare le scuole inadempienti e di segnalare loro l’eventuale urgenza nella produzione delle graduatorie.

La prenotazione delle graduatorie provvisorie (quest’anno sarà possibile produrre questa tipologia di graduatoria anche per la prima fascia) sarà disponibile a decorrere dall’11 agosto.

Per gli uffici che non avranno provveduto alla prenotazione entro il termine del 18 agosto, sarà effettuata una prenotazione massiva.

Alla stessa data sarà resa disponibile anche la prenotazione della diffusione telematica delle graduatorie provvisorie.

Dal 26 agosto sarà possibile prenotare le graduatorie definitive e, per gli uffici che non avranno provveduto autonomamente, la prenotazione massiva sarà effettuata in data 1 settembre.

 

Si confida nella massima tempestività e puntualità nell’adempimento.

 

 

per IL DIRETTORE GENERALE

Il Dirigente Ufficio I

f.to  Gildo De Angelis

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 29