Comunicati

Comunicati

Amarezza e perplessità: così la Gilda degli Insegnanti accoglie la risposta data dal Governo all'interrogazione parlamentare presentata dall'onorevole Alessandra Siragusa, componente della Commissione Cultura della Camera, in merito al caso della preside Anna Maria Gammeri e del collaboratore scolastico Nicola Gennaro dell'istituto Bisazza di Messina condannati in primo grado per il reato di truffa aggravata.
"Un attentato alla scuola pubblica statale". Così la Gilda degli Insegnanti bolla la proposta di legge Aprea sulla revisione deli organi collegiali approvata alla Camera. Sono numerosi gli aspetti che il sindacato guidato da Rino Di Meglio contesta, primo fra tutti il mancato rispetto dei limiti dettati dalla Costituzione all'autonomia scolastica. "Inoltre - spiega la Gilda - la proposta di legge Aprea non prevede l'istituzione di organi di controllo che vigilino sull'attività delle scuole autonome e non esplicita i contenuti degli statuti delle singole scuole".
"Tanto rumore per nulla". Così il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, ha commentato "l'apparente sblocco degli organici degli insegnanti nel decreto semplificazioni" da parte della Commissione Bilancio della Camera. "Ad invarianza di spesa e di tagli, già previsti dalla manovra Tremonti del 2008 – si chiede Di Meglio – dove verranno reperite le risorse necessarie per pagare gli eventuali nuovi insegnanti?".