NUOVO ACCORDO SU ART.18 BIS DEL CCNI MOBILITÀ (MODIFICA ASSETTI TERRITORIALI)

Giovedì, 21 Marzo 2024 11:38
L’accordo siglato il 20 marzo 2024 risolve le problematiche connesse all’istituzione dell’Ufficio di ambito territoriale BAT (Barletta-Andria-Trani).

Sottoscritto un accordo di interpretazione autentica dell’art.18 bis del CCNI Mobilità tra Ministero e sindacati.

L’accordo siglato il 20 marzo 2024 risolve le problematiche connesse all’istituzione dell’Ufficio di ambito territoriale BAT (Barletta-Andria-Trani) .

Con la creazione di questo nuovo Uat il personale delle scuole rientranti nella modificata area di competenza, che prima era sotto le province di Bari e Foggia, ha avuto assegnato un nuovo codice meccanografico di titolarità.

Tutto ciò ha creato grosse criticità nella mobilità, perché la domanda di docenti e ATA che volevano restare nelle province di Bari o di Foggia, dove erano titolari prima della creazione del nuovo Uat, veniva trattata dal sistema come movimento interprovinciale.

A seguito delle numerose sollecitazioni dai territori interessati, la Fgu ha rappresentato al ministero la necessità di intervenire per tutelare il personale succitato. L’amministrazione e le OO.SS. hanno convenuto che l’articolo 18 bis del CCNI Mobilità vigente consentiva di poter procedere in analogia con quanto già avvenuto anni fa per altre province che avevano modificato i propri assetti territoriali.

Con la sottoscrizione dell’accordo di interpretazione autentica l’amministrazione apporterà le opportune modifiche al sistema informatico, oltre che con le indicazioni per gli Uffici territoriali competenti, per la gestione delle operazioni di mobilità, allo scopo di garantire che il movimento del personale interessato sia trattato in seconda fase invece che in terza.

La delegazione Gilda-Unams

Visualizzato 40 volte
Altro dalla categoria: « GUIDA MOBILITÀ 2024/2025